Landing page con WordPress: le migliori soluzioni

Plugin, tool e servizi per creare la landing page perfetta con WordPress (ma non solo)

Scritto da Tiziano Fogliata
Aggiornato il

Hai un sito WordPress e vuoi creare una landing page? In questo articolo ti mostro le migliori soluzioni disponibili per realizzare landing page in tempi rapidi e senza dover mettere mano al codice del tuo sito web.

La landing page è uno strumento essenziale per massimizzare l’efficacia di qualsiasi attività di marketing online finalizzata alla vendita o all’acquisizione di lead o clienti.

Inoltre, in molti casi, una landing page è anche il miglior modo per sperimentare la validità di un’ipotesi o di una qualsiasi idea commerciale, prima di effettuare investimenti più consistenti.

Per semplificare il lavoro, per WordPress esistono numerosi plugin e temi pensati appunto per la creazione di landing page. Grazie a questi strumenti anche persone senza particolari competenze tecniche hanno la possibilità di creare landing page per le proprie esigenze.

Sottolineo però, semmai ce ne fosse bisogno, che anche scegliendo il miglior tool del mondo, la tua landing page non potrà fare miracoli se l’offerta che proponi o il tuo modo di presentarla sono poco convincenti ed efficaci.

Per questo motivo ti invito a leggere la guida alla realizzazione di una landing page.

Ma ora, passiamo ai tool per creare la tua landing page su WordPress.

Scegliere un plugin o un servizio per creare landing page?

Un’importante caratteristica da prendere in considerazione nella scelta dello strumento è quella tra i plugin/temi per WordPress e i servizi Saas (Software as a Service) per la creazione di landing page.

La scelta dei plugin è sicuramente l’opzione più economica se hai già un sito WordPress.

Servizi come LeadPages, Unbounce, Swipe Pages oppure soluzioni all-in-one come Kartra o ClickFunnels richiedono invece il pagamento di canoni mensili, ma forniscono un servizio per la realizzazione e la gestione di landing page e, nel caso delle soluzioni all-in-one, anche funnel di marketing/vendita.

Qui trovi una serie di servizi che ti consiglio per realizzare landing page.

In questa pagina ho analizzato e raccolto i migliori plugin per costruire landing page su WordPress.

Thrive Architect

Precedentemente conosciuto come Thrive Content Builder & Landing Pages, il team di Thrive Themes negli ultimi anni ha deciso di alzare il livello dell’offerta. Con l’introduzione di Thrive Architect hanno fatto un ottimo lavoro.

Thrive Architect è un page builder per WordPress estremamente focalizzato sulla creazione di landing page. Permette di personalizzare il layout della pagina con sezioni, righe e colonne delle dimensioni desiderate e di intervenire a piacimento su font e colori.

Effetti “speciali”, animazioni e call to action sono studiati per permettere di creare landing page con un’elevata capacità di conversione e soprattutto per ottenere risultati professionali in tempi brevi, il tutto senza dover scrivere una singola riga di codice.

Qui trovi la recensione completa di Thrive Architect

Thrive Architect è ottimo per la creazione di landing page per qualsiasi dispositivo, dato che consente non solo di visualizzare l’anteprima di come la tua pagina apparirà su tablet e smartphone, ma anche di modificare l’aspetto o disabilitare alcuni elementi quando la pagina viene vista su tablet o smartphone.

Questo plugin consente di modificare facilmente tutti i contenuti presenti in una pagina. I testi, ad esempio, possono essere modificati direttamente sulla pagina, senza dover aprire ulteriori finestre.

Landing page su WordPress con Thrive Architect

Il fatto che sia un page builder ottimo per la creazione di landing page è testimoniato anche dalla presenza di alcune funzionalità come ad esempio il Click-to-Tweet, che consente di creare citazioni da far “retwittare” ai visitatori; oppure la possibilità di integrare i commenti di Facebook.

Un altro elemento interessante è il “Content Reveal” che ti permette di creare una sezione all’interno di una pagina che appare dopo un determinato intervallo di tempo. Per persone che sono pratiche di linguaggio JavaScript, realizzare cose di questo tipo è un gioco da ragazzi. Ma per chi vuole creare una landing page efficace e non ha particolare dimestichezza con i linguaggi di programmazione, una soluzione come Thrive Architect è una vera manna dal cielo.

Thrive Architect si integra inoltre con moltissime piattaforme esterne di email marketing e di webinar, come ad esempio: ActiveCampaign, MailChimp, Drip, GetResponse, ConvertKit, Aweber, Sendy, Campaign Monitor, Sendinblue, MailPoet, MailerLite, WebinarJam e molti altri.

Questa è una caratteristica importantissima, dato che non c’è niente di peggio che perdere un sacco di tempo ogni volta che devi inserire un form per passare i dati al tuo servizio di email marketing.

Thrive Architect è acquistabile come plugin singolo, oppure come componente della Thrive Suite, un pacchetto che permette di utilizzare anche tutte le altre soluzioni della famiglia, come ad esempio Thrive Leads per la creazione e gestione dei form di acquisizione contatti.

All’interno della suite di Thrive Themes è presente anche Thrive Optimize, un plugin che ti consente di effettuare facilmente degli A/B test (o split test) sulle landing page create con Thrive Architect.

Considero Thrive Architect una delle migliori soluzioni per creare landing page su WordPress.

Elementor Pro

Landing page con Elementor

Elementor è una soluzione che non è stata concepita espressamente per creare landing page, la sua flessibilità, facilità d’uso e ampia gamma di widget messi a disposizione lo hanno fatto diventare uno strumento molto usato per questo scopo. Elementor è infatti, prima di tutto un page builder per WordPress e uno strumento che permette anche di creare un intero sito WordPress.

Grazie a Elementor è facile creare landing page indipendentemente (o quasi) dal tema utilizzato sul proprio sito WordPress. È possibile personalizzare ogni pagina anche nei minimi dettagli potendo intervenire su sfondi, colori, font utilizzati e molti altri elementi.

La versione Pro di Elementor (quella a pagamento) mette inoltre a disposizione strumenti molto utili per la realizzazione di landing page, come ad esempio:

  • le intestazioni animate, adatte per catturare l’attenzione del visitatore;
  • call to action;
  • flip box;
  • moduli di contatto che possono essere agganciati ai vari servizi di email marketing (MailChimp, ConvertKit, ActiveCampaign…)
  • conto alla rovescia;
  • …e molti altri ancora.

Rispetto a Thrive Architect, Elementor dispone di meno moduli e funzioni tipiche delle landing page, ma rappresenta sicuramente un ottimo strumento per questo scopo. Inoltre il prezzo è davvero conveniente se paragonato a quello che è in grado di offrire questo plugin. Un altro vantaggio è che l’elevata diffusione di Elementor lo rende molto compatibile con una gran quantità di altri plugin e soluzioni per WordPress. La versione Pro di Elementor inoltre è adatta anche alle persone che desiderano utilizzare questo strumento anche per gestire e personalizzare il proprio sito, non solo creare landing page. Per questo ti consiglio di leggere il mio articolo dedicato al Theme Builder di Elementor.

Ti consiglio inoltre di dare un’occhiata al dettagliato video tutorial che ho realizzato nel quale ti spiego come creare una landing page con Elementor partendo da zero.

Prezzo: da $49

OptimizePress

Si tratta di una delle soluzioni più famose e diffuse per creare landing page su WordPress. Con OptimizePress puoi creare pagine per gli scopi più diversi: dalla raccolta di lead, alla vendita, dalla registrazione a un corso all’iscrizione al tuo sito web con un sistema di membership a pagamento.

La versione Essential di OptimizePress, quella base, permette di creare landing page. Ma è con l’acquisto della suite che è possibile sfruttare tutte le funzionalità di questa soluzione per creare funnel. All’interno della suite sono infatti compresi: OptimizeFunnels, OptimizeCheckouts, OptimizeLeads, OptimizeUrgency. OptimizeLeads è il servizio creato da OptimizePress che permette di creare diverse tipologie di opt-in form.

La suite di OptimizePress si integra con numerosi servizi esterni come ActiveCampaign, Aweber, GetResponse, Drip, ConvertKit, MailChimp, MailerLite, Ontraport, Sendy, Zapier, Demio (per i webinar) e Stripe per i pagamenti.

Uno degli aspetti da considerare prima dell’acquisto di questo plugin è la lista di incompatibilità con altri plugin, che è abbastanza nutrita. Per questo motivo, anche se non è strettamente richiesto, consiglio di installare OptimizePress su un’installazione di WordPress dedicata, in modo da evitare possibili incompatibilità. Meglio non installarlo quindi su siti sui quali sono già presenti decine di altri plugin. È inoltre consigliabile disporre di un hosting di buona qualità, dato che su hosting di basso livello lavorare con OptimizePress può essere decisamente complicato.

Diversi aspetti di OptimizePress sono ben curati, come ad esempio quello che consente di gestire facilmente in ottica GDPR i vari checkbox presenti nei moduli per la raccolta di lead. Dove molte soluzioni consentono di inserire al massimo un checkbox per un consenso, con OptimizePress e possibile raccogliere più consensi.

Impostazioni GDPR con OptimizePres

Prezzo: da $99 per la versione base

InstaBuilder

Plugin InstaBuilder per creare landing page

InstaBuilder è un altro plugin per WordPress dedicato alla creazione di landing page. Si tratta di una soluzione piuttosto ricca di funzionalità e acquistabile tramite un unico pagamento, quindi senza l’obbligo di canoni mensili che per molti utenti possono risultare un deterrente all’acquisto.

Questo plugin offre più di 100 template già pronti, anche la loro qualità non è elevatissima. Mette a disposizione diverse funzioni quali i content locker, gli optin in due passaggi, i timer con conto alla rovescia e integrazioni con servizi esterni di email marketing. Può valer la pena dargli un’occhiata, ma c’è sicuramente di meglio.

Prezzo: da $77

Utilizzo dei “normali” page builder per la realizzazione di landing page

I page builder sono strumenti che facilitano enormemente il lavoro sulle pagine di un sito WordPress, soprattutto per quel che riguarda la personalizzazione grafica. Ne esistono di vari tipi e ho scritto pure un articolo nel quale ti segnalo alcuni dei più diffusi page builder per WordPress attualmente disponibili sul mercato.

Anche se non sono tutti strumenti espressamente pensati per creare landing page, molti page builder possono però rappresentare una soluzione interessante per iniziare a costruire delle landing page sul tuo sito.

Se non ti servono sofisticati strumenti di analisi, di ottimizzazione e tutte le integrazioni messe a disposizione da soluzioni come Unbounce, la suite di Thrive Themes o OptimizePress, anche un buon page builder può essere comunque un modo per iniziare.

Sempre per restare in tema, ti potrebbe interessare anche la guida alla scelta dei colori per la tua landing page.

Creare landing page con l’editor a blocchi Gutenberg

Volendo, è possibile realizzare una landing page con l’editor a blocchi di WordPress. Ti servirà probabilmente qualche plugin specifico, per avere a disposizione qualche blocco aggiuntivo rispetto a quelli standard di WordPress.

L’operazione però è fattibile se non hai necessità di creare landing page molto complesse.

È certo però che, utilizzando page builder come Elementor o Thrive Architect il lavoro è molto più semplice, anche per via dei numerosi template disponibili.

WP Landing Kit per gestire più domini con un’unica installazione di WordPress

Ti segnalo inoltre il plugin WP Landing Kit. È un plugin a pagamento molto interessante per chi desidera, o ha la necessità, di gestire landing page (o mini siti) su più domini ma senza dover installare WordPress più volte. Grazie a questo plugin è infatti possibile mappare diversi domini a diverse pagine (o custom post type) del proprio sito WordPress.

In questo modo puoi comodamente gestire più domini che puntano diverse landing page tutte ospitate all’interno di un’unica installazione di WordPress.

Il plugin è compatibile con i servizi di hosting che permettono di gestire più alias di dominio. Quindi non è utilizzabile sulla maggior parte dei servizi di hosting condiviso più economici. Servizi di hosting come Cloudways o WP Engine lo supportano senza problemi, così come chi utilizza soluzioni come RunCloud, SpinupWP, ServerPilot o GridPane.

Quali soluzioni ti consiglio

Se hai già un sito WordPress, le principali alternative che ti consiglio di valutare per le landing page sono Elementor Pro, Thrive Architect e Beaver Builder.

Tutti e 3 questi page builder hanno il vantaggio di essere potenti, flessibili e facili da usare. Elementor è quello che offre maggior possibilità di personalizzazione grafica. Beaver Builder è molto semplice da usare e ha tutte le funzionalità essenziali che ti possono servire. Thrive Architect è quello più orientato alle landing page e col maggior numero di funzionalità interessanti per chi fa marketing online, come tutti gli altri strumenti della famiglia Thrive Themes. Se vuoi saperne di più ti invito a leggere la mia recensione di Thrive Architect.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

5 commenti su “Landing page con WordPress: le migliori soluzioni”

  1. Secondo me la soluzione con OptimizePress per WordPress è la migliore scelta anche per l’ottima assistenza fornita dagli sviluppatori.

    Rispondi
  2. Ciao Tiziano,
    complimenti e mille grazie per l’articolo.
    Volevo chiederti una cosa che non capisco, se io installo thrive Architect, con questo plugin posso fare sia squeeze pages che landing pages? In caso di risposta affermativa thrive leads non è superfluo?
    Ancora grazie

    Rispondi
    • Ciao Simone, se acquisti Thrive Architect, Thrive Leads non è indispensabile se sei interessato solo a creare landing page.
      Thrive Leads però ti permette di creare una gran quantità e varietà di Opt-in Form sulle varie pagine del tuo sito, ad esempio nella barra laterale, in fondo a ogni post, oppure moduli popup o welcome mat…
      In pratica con Thrive Architect crei landing page, mentre con Thrive Leads puoi inserire i vari Opt-in Form in qualunque pagina del tuo sito, anche se non sono landing page create con Thrive Architect.

      Rispondi
  3. Ciao
    Complimenti per l’articolo

    Che ne pensi dell’accoppiata ‘gutenberg’ ed il plugin ‘Ultimate Addons for Gutenberg’ che ne estende le funzionalità?

    Io lo sto usando molto e devo dire che si riescono a costruire (gratis) delle ottime landing page

    Rispondi
    • Ciao Alessandro, ne penso bene e ne parlo anche nel mio corso su Gutenberg ;).
      Per la creazione di landing page, non siamo ancora ai livelli di funzionalità permessi da Elementor o Thrive Architect, ma con un po’ di impegno si possono ottenere risultati molto buoni.

      Rispondi

Lascia un commento