Gestire siti WordPress Landing Page

Un modo migliore per gestire landing page su WordPress

Creare landing page e thank you page nella sezione Pagine di WordPress è il modo migliore per complicarsi la vita mescolando le pagine principali del sito con quelle create per campagne, per funnel o per attività di lead generation.

Oltre agli svantaggi di un simile disordine è anche più complicato gestire il tracciamento di quelle pagine, evitare che vengano indicizzate dai motori di ricerca e che siano nascoste dai risultati delle ricerca interna sul sito.

Non è infatti il massimo se cercando qualcosa sul tuo sito, qualsiasi visitatore potrebbe trovare una thank you page oppure una landing page che avevi creato solo per un pubblico specifico.

In questo video ti mostro com’è facile, e pure gratuito, gestire in modo più ordinato ed efficiente una sezione dedicata per le landing page e le thank you page su un sito WordPress. Le landing e le thank you page le puoi creare con l’editor a blocchi di WordPress, con Elementor, Thrive Architect o qualsiasi altro page builder. Il punto fondamentale è tenerle separate dalle normali pagine, per semplificare la loro gestione.

Gestire meglio landing page e thank you page su WordPress
play-rounded-fill

Gestire meglio landing page e thank you page su WordPress

Come ti mostro nel video, per creare una sezione dedicata alla landing e alle thank you page è sufficiente un plugin gratuito come Advanced Custom Fields e creare due specifici Custom Post Type. Ti consiglio di dare un’occhiata anche al mio video dedicato ai vantaggi di usare i Custom Post Type per organizzare le varie sezioni di un sito.

Trascrizione del video

In questo video voglio mostrarti un sistema facile e gratuito per gestire in modo più facile ed efficiente le eventuali landing page e thank you page sul tuo sito WordPress. Prima di tutto, vediamo per quali ragioni può avere senso fare qualcosa del genere.

In un qualsiasi sito WordPress, la sezione delle pagine può facilmente trasformarsi in una lista disordinata di contenuti. Oltre alle pagine principali, che sono presenti nel menù del sito, potresti aver creato molte altre pagine, come ad esempio quelle per la Privacy Policy e la Cookie Policy, le pagine di conferma di iscrizione alla newsletter e molte altre ancora. La situazione rischia poi di degenerare quando si iniziano a creare landing page o le pagine di un funnel. Tutto diventa disorganizzato ed è sempre più difficile trovare le pagine che ti interessano.

Inoltre, c’è un altro aspetto da non sottovalutare. In molti casi le landing page e soprattutto le thank you page o le pagine di conferma, non devono [00:01:00] essere indicizzate dai motori di ricerca e non devono poter essere trovate quando un visitatore effettua una ricerca sul sito.

Questi problemi possono essere risolti creando una sezione separata per gestire le landing page e le thank you page. In un video precedente, che puoi trovare sul mio sito, avevo già parlato dei vantaggi che è possibile ottenere usando i custom post type di WordPress. In questo video ti mostro come sfruttarli anche per le landing page e le thank you page.

Per farlo è sufficiente installare un plugin gratuito come Advanced Custom Fields.

Questo plugin è gratuito ed è possibile installarlo direttamente dall’interfaccia di amministrazione di WordPress. Una volta installato e attivato nella barra laterale del menù di amministrazione di WordPress, comparirà la voce a “ACF”.

Ora che abbiamo installato e attivato il plugin Advanced Custom Fields, andiamo qua nella sezione ACF, Post Types, e andiamo a creare il Custom Post dedicato alle landing page, quindi clicco questo pulsante.

In questa schermata inserisco l’etichetta plurale e singolare di questo nuovo custom post e, in automatico, viene creato anche il Post Type Key, che però posso modificare con uno di mio piacimento, l’importante è che sia univoco sul tuo sito. Inoltre, vado ad attivare l’opzione che permette di gestire questo Custom Post Type come se fosse un post gerarchico, ossia come le pagine.

Prima di salvare questo Post Type, vediamo di fare ancora alcune piccole modifiche. Sempre in questa schermata attivo la configurazione avanzata e nella sezione generale vado ad attivare gli attributi della pagina. È una funzionalità che potrebbe tornarti utile. Poi qua in visibilità, ti consiglio di abilitare l’esclusione dai risultati di ricerca in modo che le landing page, il tipo di contenuto landing page, non sia cercabile nel motore di ricerca interno di WordPress e poi qua nella sezione URL, assicurati che la funzione “Archive” sia disabilitata perché non ci serve un archivio della landing page. Una volta fatto, vado a salvare le modifiche cliccando questo pulsante in alto. Dopo il salvataggio vedi che qua nel menù laterale di WordPress compare la voce landing page attraverso la quale possiamo accedere alle landing page create e andare a crearne di nuove.

Vediamo ora di effettuare un semplice, velocissimo test. Andiamo qua in landing page, aggiungiamo una nuova landing, le assegno un titolo e inserisco un testo di esempio. Sempre a scopo di test, inserisco una parola che so essere presente solo in questa landing page per fare un test di ricerca. Quindi vado a pubblicare la pagina. Vado a visualizzarla e vado a effettuare la ricerca, quindi cerco la parola ornitorinco, e vedi che non viene trovato nulla. Quindi la landing page è presente e pubblicata, ma non viene cercata attraverso il motore di ricerca di WordPress, che è uno degli obiettivi che volevo raggiungere, perché non voglio che le landing page si possano trovare come le normali pagine e i normali articoli presenti sul sito.

Così come ho creato un Custom Post Type per le landing page. Ora vado a creare un Custom Post Type anche per le thank you page. In questo caso però velocizzo il video per evitare di farti perdere tempo nel rivedere tutto il processo.

Inoltre, ti voglio mostrare un ulteriore vantaggio nell’aver strutturato con Custom Post Type specifici landing page e tank you page. Se utilizzi un plugin SEO come Yoast SEO, The SEO Framework, oppure altri plugin SEO per WordPress, hai la possibilità di gestire le impostazioni SEO predefinite per ogni custom post type. In questo caso, ad esempio le thank you page è abbastanza normale che non vogliamo siano indicizzate dai motori di ricerca, perché sono pagine che devono essere viste solo dagli utenti che compiono un’azione. Ad esempio chi ha compilato un form, chi ha richiesto un preventivo, chi ha fatto un’operazione specifica è indirizzato sulla thank you page. Non vogliamo però che queste thank you page siano raggiungibili dai motori di ricerca e quindi, avendo installato un plugin come Yoast SEO, andando in Impostazioni, Tipi di contenuto, vedi che ora Landing Page e Thank you page, hanno una voce dedicata e quindi basta spostarci nella configurazione SEO del Custom Post Type dedicato alle Thank you page. Disabilitare questa impostazione e in automatico tutte le Thank you page che andremo a creare, saranno impostate per non essere indicizzabili dai motori di ricerca. Viceversa, andando a creare le Thank you page come normali pagine di WordPress, devi ricordarti ogni volta di andare a disattivare questa opzione pagina per pagina. Così invece, è molto più semplice.

Con questo sistema che ti ho mostrato è molto semplice organizzare tutte le landing page che ti servono e tutte le relative thank you page, in modo molto più ordinato e molto più semplice. Inoltre, un altro vantaggio è che tutte le landing page e tutte le thank you page, utilizzano una struttura comune per quanto riguarda gli URL. Vedi che in questo caso ogni landing page utilizza il nome del dominio /lp/ e poi il relativo permalink della landing page. Stessa cosa per le thank you page. Ogni thank you page utilizza /typ/ e il permalink della page. Questo rende anche molto più semplice se utilizzi ad esempio strumenti come Google Analytics o Google Tag Manager, tracciare e analizzare le diverse pagine.

Lascia un commento