Moduli su WordPress con Gravity Forms

La soluzione completa per realizzare form di qualsiasi tipo su WordPress

Scritto da Tiziano Fogliata
Aggiornato il

Gravity Forms è probabilmente la miglior soluzione per realizzare moduli su WordPress. L’elevato numero di funzionalità e la facilità d’uso di questo plugin lo rendono infatti davvero prezioso se hai la necessità di inserire uno o più moduli in un sito WordPress.

creare-moduli-con-wordpress-gravity-forms

Gravity Forms non permette solo di creare semplici moduli di contatto, ma può essere impiegato anche per realizzare moduli di registrazione di utenti o maschere per l’inserimento di articoli all’interno di un sito WordPress e molto altro ancora.

Utilizzo Gravity Forms dal 2011 e non sono mai stato costretto a installare un altro plugin per l’inserimento di un form su un sito WordPress. Questo plugin è sviluppato da Rocketgenius, società che offre anche un ottimo servizio di supporto. Proprio il supporto è un aspetto da tenere bene in considerazione quando si acquista un plugin per WordPress. Acquistare un plugin, anziché optare sempre e comunque per una soluzione gratuita, significa infatti poter contare anche su persone che puoi contattare per la risoluzione degli eventuali problemi che potresti avere con un plugin.

Gravity Forms poi, a differenza di altri plugin, è aggiornato molto frequentemente (di norma almeno una volta al mese). È da segnalare poi che in tutti questi anni di utilizzo, non mi è mai capitato neppure una sola volta che un aggiornamento del plugin causasse un problema. Aggiornamenti frequenti, supporto e stabilità sono requisiti fondamentali quando si sceglie un plugin per WordPress.

Uno dei grandi vantaggi di Gravity Forms è quello di permettere di realizzare soluzioni anche piuttosto sofisticate ma in maniera estremamente semplice.

Funzionalità “base” di Gravity Forms

Gravity Forms mette a disposizione un’ampia scelta di tipologie di campi che puoi inserire all’interno dei tuoi form:

campi-gravity-forms-wordpress

Per ogni campo sono poi configurabili diverse opzioni, impostazioni grafiche e logiche di funzionamento:

impostazioni-campo-gravity-forms
Clicca sull’immagine per ingrandirla

Le impostazioni configurabili per ogni singolo modulo sono notevoli:

impostazioni-singolo-modulo-gravity-forms

È possibile definire un titolo e una descrizione per il modulo, che potrai decidere in seguito se visualizzare o meno sul tuo sito quando inserirai il modulo in una pagina, un post o un widget.

Classi CSS per modificare la visualizzazione dei vari campi

Puoi decidere dove e come posizionare le etichette relative a ogni campo e anche applicare una classe CSS all’intero modulo (puoi applicare classi CSS personalizzate anche a ogni campo).
Gravity Forms ti consente di attivare le regole del foglio di stile “incorporate” nel plugin oppure di disattivarle. In questo secondo caso dovrai essere tu a creare tutte le regole CSS per modificare l’aspetto dei moduli presenti sul tuo sito.

Mantenendo attiva la “Visualizzazione CSS” nelle impostazioni di Gravity Forms potrai sfruttare alcune classi già pronte da applicare ai vari campi, come ad esempio: “gf_left_half” e “gf_right_half”  che ti consentono di disporre due campi affiancati anziché uno sotto l’altro, passando da così:

a questa situazione:

Il tutto semplicemente inserendo le classi “gf_left_half” e “gf_right_half” rispettivamente per i campi che devono stare a sinistra e a destra.

Gravity Forms mette a disposizione molte altre classi CSS già pronte, utili per personalizzare l’aspetto dei moduli.

Precompilazione dei campi per gli utenti loggati sul sito

Nei moduli realizzati con Gravity Forms è molto facile abilitare la possibilità di riempire i vari campi in automatico per evitare che debba essere l’utente a compilarli manualmente. Puoi ad esempio inserire in automatico nome, cognome e email o altri dati, se un utente è già loggato sul sito.

Utilizzando stringhe come ad esempio {user:display_name}, {user:user_email}, {user:user_login}, si possono visualizzare i dati utente già presenti nel database di WordPress. Queste stringhe, Gravity Forms le chiama {user} Merge Tag.

Gravity Forms consente però di catturare anche eventuali campi aggiuntivi relativi al profilo dell’utente. basta infatti utilizzare la stringa {user:XXX}, dove al posto di XXX è necessario inserire il campo user meta desiderato.

Ecco un esempio:

esempio di campo nascosto per raccogliere i dati del profilo utente

In questo caso è stato creato un campo nascosto in Gravity Forms e nella sezione “Avanzato” di tale campo è stata inserita la stringa {user:cellulare}, poiché nei profili utente registrati su questo particolare sito WordPress è presente uno user meta personalizzato denominato “cellulare”.

Se sul tuo sito è prevista la registrazione degli utenti, i campi applicativi della soluzione che ti ho presentato sono molteplici. Potrai ad esempio realizzare un modulo di contatto nel quale l’utente deve inserire solamente l’oggetto e il testo della propria richiesta, dato che nome utente e indirizzo e-mail li potrai raccogliere direttamente dal suo profilo utente. Altri casi pratici possono essere ad esempio la realizzazione di concorsi, i questionari o l’apertura di ticket di assistenza.

Precompilazione dei campi sfruttando i parametri negli URL

Inoltre, con Gravity Forms puoi anche precompilare i campi di un modulo inserendo dei parametri all’interno dell’URL che punta alla pagina contenente il form. In questo modo eviti che le persone, che già conosci, debbano inserire nuovamente dei dati che tu già possiedi. Facendo così risparmiare loro tempo e fatica.

Ulteriori possibilità di personalizzazione

Puoi decidere il testo e lo stile del pulsate di invio modulo e impostare anche una condizione logica, ossia far apparire il pulsante di invio solo se una determinata condizione si verifica (ad esempio se uno dei campi contiene un determinato valore).

Puoi abilitare la funzione “Save and Continue” che permette agli utenti di riprendere la compilazione di un modulo abbandonato, molto utile ad esempio nel caso di moduli o questionari molto lunghi e suddivisi su più pagine.

Gravity Forms ti consente inoltre di applicare restrizioni alla compilazione di un modulo, come ad esempio il massimo numero di inserimenti consentiti, la programmazione di date di inizio e termine validità di un modulo e l’obbligo che l’utente abbia effettuato il login sul tuo sito WordPress per poterlo compilare.

Non manca poi la protezione antispam mediante un honeypot e il supporto per le animazioni.

Configurazione delle conferme e delle notifiche

Particolarmente comoda anche la possibilità di gestire i messaggi di conferma generati dopo la compilazione di un modulo. Dopo che l’utente ha compilato un modulo puoi decidere se mostrargli un messaggio personalizzato, reindirizzarlo verso una pagina del tuo sito o verso un altro URL di tua scelta. Puoi anche inserire dei parametri personalizzati all’interno del messaggio di conferma oppure passarli via Query String ad un’altra pagina.

conferme-invio-modulo-gravity-forms

Se ad esempio utilizzi un servizio come Calendly per la gestione degli appuntamenti, puoi fornire all’utente il link di prenotazione di un appuntamento, inserendo nel link i parametri contenenti il suo nome e il suo indirizzo email, che ha già inserito nel modulo di Gravity Forms. Questo per evitare che li debba inserire nuovamente su Calendly, dopo aver scelto data e orario dell’appuntamento.

Oltre ai messaggi di conferma, Gravity Forms ti consente di gestire tutte le notifiche che vuoi per ogni modulo. Puoi decidere a chi inviare i messaggi di notifica (possono essere anche più messaggi distinti) e impostare anche dei criteri di reindirizzamento a seconda dei campi selezionati dall’utente che ha compilato il modulo.

Il contenuto del messaggio di notifica può essere personalizzato utilizzando ad esempio i campi presenti nel modulo stesso.

notifiche-gravity-forms

Inviare a indirizzi email diversi in base ai come vengono compilati i campi

Ad esempio potresti voler predisporre un campo usando un menu a tendina che i visitatori possono usare per scegliere quale dei tuoi punti vendita o uffici contattare:

Impostare un menu a tendina su Gravity Forms

in base poi alla voce di menu selezionata dall’utente che ha compilato il modulo, puoi decidere a chi inviare la notifica del messaggio:

Definire le regole di invio di notifica di un messaggio è facile con Gravity Forms

Questi criteri granulari li puoi applicare anche nel caso di questionari, quiz e sondaggi, in modo da inviare ai tuoi visitatori risposte diverse in base a come hanno compilato il modulo.

Gravity Forms conserva nel database del tuo sito tutti i moduli compilati

La raccolta dei dati attraverso i moduli non si limita però all’invio di tali informazioni via email. Gravity Forms conserva infatti tutti i dati dei moduli compilati dagli utenti del tuo sito all’interno del back-end di WordPress. In questo modo avrai sempre a disposizione tutti i dettagli di ogni singolo form compilato.

I messaggi raccolti possono essere cestinati, archiviati, inviati nuovamente via email, contrassegnati con una stella ed è ovviamente possibile effettuare ricerche all’interno di questo archivio.

elenco-messaggi-gravity-forms

Importazione ed esportazione dei dati e delle impostazioni dei moduli

Tutte queste funzionalità però non sarebbero complete se mancasse la possibilità di effettuare l’importazione e l’esportazione dei dati.

Gravity Forms consente infatti di esportare tutti i dati raccolti dai vari moduli presenti sul sito. È sufficiente selezionare quale modulo si intende esportare ed eventualmente i campi ai quali sei interessato. Si possono inoltre impostare delle condizioni logiche e anche stabilire un intervallo temporale al quale sei interessato, ad esempio per scaricare solo i dati dell’ultimo mese e non tutti quelli degli ultimi 5 anni.

esportazione-messaggi-gravity-forms


Oltre a esportare i dati dei messaggi però, Gravity Forms dispone anche di un’utilissima funzione che ti consente di esportare e importare i moduli creati da un sito all’altro. Se ad esempio crei un modulo sulla versione di sviluppo di un sito e vuoi caricarla sulla versione del sito attualmente online, non sei costretto a ricreare il modulo a mano, ma è sufficiente esportarlo e importarlo sul nuovo sito.

Integrazione con servizi di terze parti

Grazie alle possibilità di integrazione con servizi esterni come ActiveCampaign, Aweber, Mailchimp, GetResponse e altre piattaforme di email marketing, è semplice realizzare form di iscrizione alle newsletter usando Gravity Forms. Oppure puoi inserire la possibilità di iscriversi ad una tua newsletter anche all’interno di un modulo di contatto.

Gravity Forms consente inoltre, grazie al collegamento con PayPal, Stripe e altri gateway di pagamento, di realizzare anche un semplice sistema per ricevere pagamenti dal tuo sito.

Questo fantastico plugin consente di dialogare con servizi come Trello e Slack in modo da ricevere i dati di un modulo direttamente nel flusso delle comunicazioni del proprio team di lavoro.

Accoppiando Gravity Forms con il servizio Twilio è poi possibile inviare SMS direttamente da un modulo creato sul vostro sito WordPress. Utile ad esempio nel caso in cui volessi ricevere una notifica via SMS per ogni form compilato, magari per poter telefonare il prima possibile un cliente o un potenziale cliente.

Sempre grazie a moduli aggiuntivi è inoltre possibile realizzare quiz e sondaggi per raccogliere il parere dei visitatori.

Le possibilità messe a disposizione da Gravity Forms sono praticamente infinite. Una volta che inizierai ad utilizzarlo non mancheranno le occasioni per sperimentare nuove soluzioni, in modo da aggiungere sempre nuove funzionalità al tuo sito.

Gravity Forms è disponibile in tre versioni: la Basic da $59, utilizzabile su un solo sito, la Pro da $159 utilizzabile su tre siti e la Elite da $259 utilizzabile su un numero illimitato di siti. Le tre versioni mettono inoltre a disposizione diverse tipologie di Add-On (o estensioni) che consentono di espandere notevolmente le capacità dei moduli realizzati con Gravity Forms.

Gli Add-On della versione Basic, ad esempio, consentono di integrare i moduli realizzati con servizi come MailChimp, ActiveCampaign, ConvertKit, AWeber, GetResponse e altri servizi di email marketing.
Gli Add-On della versione Pro consentono di integrare Gravity Forms con servizi come Dropbox, Zapier, Trello, Twilio, Slack, Zoho CRM, Agile CRM e molti altri ancora.
Gli Add-On della versione Elite consentono di integrare Gravity Forms con servizi come PayPal Payments Pro, Stripe e Authorize.net per ricevere pagamenti e permette di aggiungere funzionalità quali la gestione dei coupon di sconto, la creazione di quiz e sondaggi e persino la possibilità di raccogliere la firma dell’utente.

Non mancano poi plugin che permettono di ampliare ulteriormente le funzionalità, come ad esempio questa soluzione per gestire flussi di lavoro.

Probabilmente ti starai chiedendo se vale la pena pagare per un plugin come Gravity Forms. La risposta è: dipende dalle tue esigenze.

Sicuramente se sul tuo sito vuoi inserire un semplicissimo modulo di contatto probabilmente no, dato che puoi trovare numerose alternative gratuite, come ad esempio la versione gratuita di WP Forms, Caldera Forms o Ninja Forms.
Se però hai la necessità di creare moduli un po’ più complessi e cerchi una soluzione affidabile, stabile, sicura e configurabile allora Gravity Forms è decisamente quello che fa per te.

Gravity Forms e GDPR

L’introduzione delle norme (e soprattutto delle sanzioni) previste nel Regolamento generale sulla protezione dei dati, conosciuto come GDPR, hanno reso un po’ più complicato gestire i dati raccolti attraverso il proprio sito Web.

Nelle versioni più recenti di Gravity Forms sono state inserite delle apposite impostazioni che consentono, per ogni singolo modulo, di decidere come trattare i dati raccolti.

Per ogni modulo creato, nella sezione Personal Data, è possibile decidere se conservare o meno l’indirizzo IP dei visitatori che compilano il modulo. Puoi anche scegliere di cestinare o eliminare per sempre (dopo un periodo prestabilito) i dati raccolti attraverso tale modulo. Inoltre, Gravity Forms si integra con il framework di WordPress per l’esportazione e la cancellazione dei dati personali, quando richiesta dagli utenti.

Se hai trovato utile questo articolo, ti invito a condividerlo sui social, mi farebbe molto piacere. Se inoltre vuoi ricevere utili aggiornamenti e consigli per gestire al meglio il tuo sito WordPress ti consiglio di iscriverti alla mia newsletter, utilizzando il modulo che trovi qui sotto.

Articoli che ti suggerisco…

114 commenti su “Moduli su WordPress con Gravity Forms”

  1. Ciao,
    ho bisogno di info su questo plugin.
    Devo installare un modulo per creare ordini, stò usando CFORMS e devo dire che mi trovo bene, però mi manca qualcosa.
    Avrei anche bisogno di visualizzare gli ordini per agente, nel senso che l’Agente A può controllare solo gli ordini fatti da lui, l’Agente B solo gli ordini suoi e non di A.
    L’amministratore chiaramente li vede tutti.
    Sapete se con Gravity Form è una cosa fattibile.
    Grazie
    Daniele

    Rispondi
  2. Salve!
    sono arrivata su questa pagina cercando opinioni e specifiche su questo plugin che non ho trovato sul sito del prodotto.
    Mi sarebbe molto utile come integrazione a woocommerce e in particolare per la parte di inserimanto “calendario/date” che si trova nei campi avanzati. Dalla demo, però, non capisco se posso sfruttarlo con tutte le funzioni che mette a dispozione JQuery (con cui è implementato).
    Mi spiego meglio…per ogni form che creo, vorrei che il calendario che si va a sezionare abbia la possibilità di avere solo un tot di date selezionate. E quindi ogni form abbia un calendario con possibilità di selezionamento diverso.

    Lei sa se è possibile ottere questo risultato o ci sono delle limitazioni?
    La ringrazio infinitamente,

    se lei cha ha già testato il plugin potesse risolvermi questo dubbio, mi risolverebbe molti grattacapi

    le auguro una buona giornata

    Rispondi
  3. Ciao, volevo chiedere un parere… io ho la necessità di creare un form per degli ordini in una pagina protetta, e dopo avere la possibilità di uno storico ordini che l’utente loggato ha creato.

    Rispondi
  4. ho visto che sono acquistabili 3 differenti pacchetti, io lo avrei bisogno per poter far inserire ad un utente i post in maniera autonoma, creando una maschera con una immagine, una immagine in evidenza ed una casella di testo. con questo plugin è fattibile ? quale dei 3 pacchetti dovrei acquistare ??? quello base basta ???
    grazie mille :)

    Rispondi
  5. Ciao, sto cercando di creare un sito con una sorta di catalogo di prodotti, inoltre avrei la necessità di creare un form , all’interno di un’area il cui accesso è riservato ai soli miei agenti, con cui loro mi possano inviare degli ordini, il form dovrebbe avere la possibilità di ordinare piu di cento prodotti, ma ogni agente poi ne ordina non piu di 15 o 30 per ordine. Il form dovrebbe avere anche la possibilità di avere dei campi calcolati
    esempio:
    – prodotto A selezionato costo 3 € al pezzo , numero pezzi 10 totale spesa 30€ ,
    – prodotto B selezionato costo 5 € al pezzo , numero pezzi 3 Totale spesa 15€
    – spesa totale ordine 45€ (sconto del 10% )
    – totale 40,5 €
    Pensi che questo PLUGIN possa essermi utile ???
    prima di acquistarlo vorrei essere sicuro, inoltre se si già la versione base (39€) può bastare ??
    grazie mille

    Rispondi
  6. Ciao complimenti per l’articolo! Vorrei chiederti:

    è possibile trasformare in un post il form appena compilato? Vorrei utilizzare questo metodo per creare la compilazione guidata di una pagina privata ai miei utenti.. gli faccio compilare un form che alla fine “spalmi” i dati inseriti dagli utenti in una pagina del blog. Posso usare GravityForm o mi serve qualche altro tipo di plugin?

    Grazie tante.

    Rispondi
  7. Ciao, grazie per avermi fatto scoprire quest’ottimo plugin.
    Come si può aggiungere la spunta per il consenso al trattamento dei dati per la privacy ed eventualmente un collegamento alla stessa?
    Grazie

    Rispondi
    • Dimenticavo…sto cercando di capire come inserirlo in un plugin “Coming soon” in cui vorrei inserire appunto un form di iscrizione alla newsletter. Grazie

      Rispondi
      • Buongiorno
        Vorrei creare un configuratore sul mio sito WordPress
        È possibile?
        Rx Se ordino porta1 avrò la possibilità di queste misure
        If in Base alla misura della porta potrò scegliere solo determinati colori
        Mi potete aiutare
        Grazie mille

        Rispondi
  8. Ciao Tiziano, io vorrei creare un form che una volta compilato crei un articolo in una determinata pagina, è possibile farlo con questa plugin? Grazie

    Rispondi
  9. Salve,
    grazie per le informazioni riguardanti questo plugin, prima di acquistarlo però vorrei sapere se mi sarà realmente utile.
    Io sul sito devo realizzare una sorta di raccolta di informazioni che dovrebbe essere articolata in 60 pagine, quindi molto lunga. Dato che la form è molto lunga e quindi una persona potrebbe voler compilare la form in diversi momenti e non tutta in una volta, è possibile fare in modo che possa salvare una parte della form già compilata, la lasci in sospeso e poi quando vuole può riprendere la compilazione da dove era rimasto?
    Grazie mille in anticipo

    Rispondi
  10. Gentilissimo,
    approfitto della tua gentilezza e competenza per chiederti un’informazione su gravity forms, visto che è a pagamento. Volevo capire se potevo fare con questo plugin le seguenti operazioni:
    1) Esportare i dati del form in un archivio csv da poter poi manipolare successivamente con filtri di ricerca (e mi pare che questo sia possibile, come si vede anche dal demo);
    2) Vorrei poi fare in modo che, dopo che gli utenti si sono registrati e hanno inviato il form, alcuni campi del form stesso potessero automaticamente pubblicati in un post con modello customizzato. Pensi che sia possibile? Dovrei riuscire a fare entrambe le cose?
    Grazie mille,
    un saluto cordiale,

    Francesco

    Rispondi
  11. Ho un elenco clienti in formato csv o tabella mysql selezionati per provincia e settore tecnico di appartenenza. Vorrei creare un form di ricerca lato front end di questi clienti compilando il campo provincia o settore dovrebbe darmi come risultato i clienti di quella provincia o di quel settore visibili o nella stessa pagina o in un’altra pagina si può fare questo con Gravity forms? Grazie Antonio

    Rispondi
    • Ciao Antonio,
      per questo potrebbe esserti utile un plugin per Gravity Forms che si chiama Gravity View: https://gravityview.co
      Ma quello che chiedi potrebbe essere realizzato anche senza ricorrere a Gravity Forms.
      Poi dipende se l’elenco dei clienti dovrà essere modificato e aggiornato su WordPress oppure se si tratta di un database statico.

      Rispondi
      • Ti ringrazio per la tempestiva risposta. Sono un pò all’inizio, si deve essere aggiornato in base alla realizzazioni che si andranno a fare nel tempo e quindi conseguenza la possibilità di integrare nuovi clienti.
        Se possiamo sentirci privatamente via email in modo da poter vedere insieme questa cosa ti ringrazio.

        Rispondi
          • Ok ancora grazie….ho valutato i due plug-in ma tra uno e l’altro nelle versioni pro perchè le versioni base non sono sufficienti il costo si aggirerebbe a quasi 500 euro… :(
            attendo tue nuove.
            Cordiali saluti. Antonio Arcano

  12. Ciao,
    vorrei farti una domanda. Sto sviluppando un sito che vende corsi online e sto pensando all’utilizzo di Gravity Forms al post di più complicati sistemi di e-commerce. La mia esigenza è di permettere ad un utente di iscriversi ad un corso tramite una form apposita e successivamente di pagare (tramite Paypal, carta di credito e bonifico) la quota convalidando l’iscrizione appena effettuata con il form.
    Credi che Gravity Forms faccia al caso mio? E se si, devo optare per la versione Developer per poter utilizzare gli add-on di Paypal? E’ possibile inserire anche le opzioni per il pagamento con carta di credito e bonifico?
    Ti sarei molto grato se potessi darmi un consiglio utile.
    Grazie
    Andrea

    Rispondi
    • Ciao Andrea,
      sì, con Gravity Forms puoi gestire l’iscrizione e il pagamento ai corsi. Sappi però che Gravity Forms non ti genererà poi la fattura.

      Per utilizzare il modulo PayPal e anche gli altri deputati alla gestione dei pagamenti devi acquistare la licenza Developer.

      Per gestire il pagamento con carta di credito potresti usare l’addon http://www.gravityforms.com/add-ons/stripe/, mentre per il bonifico devi impostare un campo a mano con le informazioni necessarie per effettuare il bonifico, oppure inviarle in automatico via email quando l’utente conferma l’invio del modulo.

      Rispondi
  13. Grazie della tua risposta, molto chiara e precisa.
    Ho solo un dubbio. Leggendo le guide sui vari add-on ho capito che per il pagamento con CC è necessario avere installato un certificato SSL sul server hosting (nel mio casa Aruba) mentre non ho letto niente per quanto riguarda Woocommerc, anche questo è un fattore ceh devo tenere in considerazione per scegliere la strada migliore? Tu cosa mi consigli?
    Grazie

    Rispondi
  14. Ciao!
    Innanzitutto complimenti per la completezza.

    Io ho una società sportiva e volevo dare la possibilità di iscriversi online.

    Volevo che fosse composto di 3 pagine:
    1) DATI BAMBINO ISCRITTO E CONTATTI
    2) DATI GENITORI PER DETRAZIONE CORSO
    3) ACCETTAZIONE STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE E LIBERATORIA PRIVACY

    Da 1 a 2 e da 2 a 3 si cambierebbe pagina con un pulsante “avanti” mentre alla fine di 3 ci sarebbe un pulsante “invia”.

    Riesco a farlo con questo Gravity Forms?

    I dati che la gente inserisce vanno a finire tutti in un database vero? Da questo database posso attingere ai dati per inviare newsletter?

    Grazie Mille!!!

    Rispondi
    • Ciao, con Gravity Forms puoi realizzare moduli articolati su più pagina pagine. I dati raccolti finiscono nel database e possono essere anche esportati in formato CSV.

      GF può inoltre essere integrato con i principali servizi di newsletter come Mailchimp, Aweber, Getresponse e altri ancora, per inserire automaticamente i contatti nella tua newsletter, oppure permettere a loro di scegliere se registrarsi o meno.

      Rispondi
  15. Ciao Tiziano,
    ho letto velocemente i’articolo e non ho capito se mi è sfuggito o meno il fatto che con Gravity Form si possa realizzare un form con il double opt-in automatico; nel senso che se l’indirizzo mail dell’utente non viene confermato, il contatto non viene registrato come “convalidato”
    Grazie

    Rispondi
    • Il double opt-in non mi pare sia supportato nativamente da Gravity Forms. Puoi utilizzarlo nelle integrazioni con Aweber e altri sistemi di newsletter, perché viene gestito da loro. Oppure anche per la registrazione degli utenti su WordPress, ma non è una cosa gestita da Gravity Forms.

      Rispondi
  16. Ciao, vorrei un’informazione riguardo i moduli di registrazione creati con GF:
    una volta creato il modulo di registrazione i dati vengono salvati in un report di gravity forms ma in wordpress non viene creato un nuovo utente con i dati inseriti nel modulo ma bisogna farlo manualmente. Sono io che sbaglio qualcosa o è possibile automatizzare questa operazione?
    grazie in anticipo…

    Rispondi
    • Ciao Roberto, immagino che tu stia parlando dello “User Registration Add-On” di Gravity Forms. Dopo aver inserito i campi necessari nella creazione del modulo, sei andato in “Impostazioni modulo”-> “User Registration” per creare un feed che ti permette di impostare come registrare i nuovi utenti registrati.

      Rispondi
  17. Ciao Tiziano!
    innanzitutto complimenti per l’articolo chiaro e molto dettagliato! Avrei bisogno di un’informazione riguardo GF.
    Dovrei utilizzare il plugin per creare un form all’interno dell’area privata riservata agli iscritti del mio sito, che serva come iscrizione ad una manifestazione sportiva. Avrei però bisogno che una parte dei dati che gli utenti inseriranno (nome, attrezzatura utilizzata, foto), vada nella loro pagina personale. E’ possibile farlo attraverso GF o dovrò aggiornare manualmente i singoli profili?

    Grazie in anticipo

    Rispondi
    • Ciao, se per pagina personale intendi il loro profilo utente su WordPress, penso che si possa fare. Lo User Registration Add-On di Gravity Forms consente infatti anche le operazioni di aggiornamenti dei campi di un profilo utente, non semplicemente la registrazione di nuovi utenti.

      Rispondi
  18. Ciao Tiziano, un grazie per questo esaustivo articolo è poco.
    Ho spulciato un po’ ma non mi è chiaro se posso far salvare (per poi stampare e inviare via fax ecc.) all’utente che lo compila il form in formato pdf oppure doc (o in qualunque altro formato).
    In questo modo avrei dei documenti formali che mi servono per le iscrizioni.
    Secondo te è possibile farlo o ho bisogno di altri plugin?
    Mille grazie, intanto condivido, ciao.

    Rispondi
  19. Ciao Tiziano, ho creato un modulo di preventivi online con gravity form che vorrei integrare nei prodotti di woocommerce ma non riesco a far si che, una volta calcolato il prezzo tramite il modulo, si possa aggiungere il totale al carrello. Cliccando sul pulsante del modulo salva i dati ma non aggiunge il prezzo al carrello. Puoi aiutarmi a risolvere questo problema?
    grazie in anticipo

    Rispondi
  20. Ciao.
    Cercavo info su un sistema di form con delle funzionalità specifiche, e mi sono imbattuto in questa pagina.
    Dovrei creare un form di per sè abbastanza semplice, ma ho la necessità di fare in modo che, una volta compilato ed inviato, rimanga comunque consultabile e modificabile dall’utente che lo ha compilato, e che naturalmente i dati salvati nel back-end si aggiornino dopo un’eventuale modifica.

    Secondo te è possibile riuscire a fare una cosa del genere con questo gravity form?

    Grazie in anticipo per la disponibilità.

    Rispondi
    • Ciao, la prima cosa che mi viene in mente è quella di utilizzare Gravity Forms per creare un Custom Post Type.
      Per associare poi il modulo X a un determinato utente Y, è necessario che quest’ultimo sia registrato come utente del sito WordPress. Una volta che l’utente Y è registrato e ha creato il suo contenuto X, può accedere anche in futuro per visualizzarlo o modificarlo.

      Rispondi
  21. Ciao Tiziano
    Avrei bisogno che i moduli contenessero un sistema di identificazione dell’utente wordpress che ha effettuato l’accesso al sito. È possibile?
    Grazie

    Rispondi
  22. Ciao Tiziano,
    ho acquistato il tuo libro tempo fa e adesso sono finito a sviluppare un ecommerce con woocommerce!
    Grazie.

    Volevo chiederti ho la necessità di inserire nella scheda prodotto di woocommerce, 130 prodotti variabili.
    un campo upload file

    ogni prodotto ha una variazione:lato di stampa.
    1 lato di stampa prezzo xx
    2 lati di stampa prezzo yy

    ho necessità che a seconda se il cliente seleziona 1 o 2 lati di stampa appaia
    1 o 2 campi upload file
    il primo campo per il primo lato di stampa
    il secondo campo per l’eventuale secondo lato di stampa

    sono 150 prodotti tutti differenti quindi poi ogni ordine deve avere incluso uno o due file pdf con l’immagine da stampare fronte e/o retro.

    Spero di essermi spiegato bene.
    Si può fare con gravity forms?
    E se si come dovrei impostare il tutto?.

    PS.
    Il tutto funziona multilingua con wpml in italiano inglese e spagnolo.
    grazie anticipatamente

    Rispondi
  23. Ciao Tiziano, ho un problema da risolvere su GF, ho realizzato un form in cui c’è una select negozio con 6 campi all’interno. L’utente scegliendo un negozio devo prevedere l’invio del form all’email del negozio selezionato.
    Ti ringrazio in anticipo di suggerimenti.

    Rispondi
    • Ciao Francesco, ho aggiornato al post in modo da rispondere al tuo quesito. Cerca la sezione intitolata

      “Inviare a indirizzi email diversi in base ai come vengono compilati i campi”

      Dovresti trovare la risposta che stai cercando.

      Rispondi
  24. Salve, è possibile creare dei moduli dove l’utente inserisce i dati richiesti, ma se quest’ultimi non sono conformi a ciò che l’amministratore si aspetta rifiuta l’invio.

    Rispondi
      • Mi serve qualcosa del genere, tipo se n= x, allora accetta, se n=y allora non accettare.

        Quindi parlando di numeri ho visto che filtra questa cosa.

        Rispondi
        • Allora è fattibile. Volendo è possibile decidere di far apparire il pulsante di invio del modulo con una logica condizionale. In questo modo, se una persona non compila correttamente i campi non ha nemmeno la possibilità di inviare la richiesta.

          Rispondi
          • Puoi utilizzare un blocco HTML e scrivere quello che vuoi e, tramite la logica condizionale, farlo apparire quando un utente non ha i requisiti.

  25. Ciao Tiziano, mi permetto di scriverti per avere un aiuto da parte tua, visto che non riesco a venirne a capo in alcun modo. Sto compilando un form molto lungo con GF, e ad ogni campo ho inserito una Logica Condizionale. Sono arrivato ad un punto in cui cliccando su AGGIORNA mi esce fuori l’errore: Questa pagina non è stata trovata!
    Contattando l’assistenza GF mi hanno confermato essere un problema di memoria da parte dell’Hosting. Questi ultimi purtroppo nonostante abbiano modificato alcune impostazioni inerenti il file php, non sono riusciti ad aiutarmi e mi hanno detto che non possono fare altro. Mi sembra così assurdo… Avresti qualche idea su come risolvere questo problema? Grazie mille in anticipo.

    Rispondi
    • Ciao Roberto, a me non è mai successo. Se il supporto di Gravity Forms ti ha risposto così, io proverei a creare lo stesso form su un’installazione in locale di WordPress. Se lì ti funziona allora significa proprio che il problema è dell’hosting. Se la società che ti fornisce l’hosting poi non è in grado di risolvere la cosa, la soluzione sarà quella di cambiare hosting.

      Rispondi
      • Grazie per la gentile risposta. La tua idea è geniale, non ci avevo pensato, in effetti installando WP in locale avrò modo di verificare se si tratta di un problema legato all’Hosting o no.
        Comunque ho installato correttamente WP in locale, così come il plugin Gavity Form. Ho solo un piccolo problema ora: mi segnala errore quando cerco di importare il file precedentemente esportato da GF: 4 messaggi di Warning legati a wp-db.
        Come faccio ad importare correttamente il file .json? Se creassi un modulo nuovo non avrebbe senso, perchè il problema sta proprio nella sua lunghezza, e rifarlo da zero ci perderei ore e ore…..

        Rispondi
        • È molto strano, però poi dipende dai warning che vengono restituiti. Comunque credo ti convenga provare a sentire il supporto di Gravity Forms.

          Rispondi
  26. Ciao Tiziano,
    volevo chiederti se secondo te avrebbe senso acquistare il plugin AMP for Gravity Form, visto che sul pc il form è veloce, ma sul cellulare è abbastanza scattoso…
    Tu cosa ne pensi?
    Questo plugin lo renderebbe fluido?
    Grazie.

    Rispondi
  27. Buonasera
    sto valutando l’acquisto di Gravity Form per un mio cliente
    Dalla descrizione non ho capito se i form creati e poi salvati nel DB del sito è possibile scaricare una copia in pdf o similari
    L’esigenza è quella di poter prevedere il download dei moduli compilati attraverso il siti web e la loro archiviazione cartacea
    Inoltre siccome i moduli richiederebbero la firma dell’utente, Gravity Form prevede la possibilità di inserire un campo per la firma digitale, magari da smartphone o tablet?
    Ringrazio in anticipo per le risposte
    saluti

    Rispondi
    • Buonasera Sara, i form compilati sono salvati nel DB, a meno che tu imposti Gravity Form per non salvare i dati, e sono esportabili in formato CSV.
      Usando un plugin come Gravity PDF puoi inoltre generare dei PDF.
      Gravity Form dispone anche di un add-on che permette la cattura delle firme da touchscreen, ma se non sbaglio solo nella versione Elite (la più costosa).

      Rispondi
  28. Ciao, ottimo articolo! Mi chiedevo se fosse possibile utilizzare Gravity per creare una sorta di questionario in cui compare una domanda per volta, ovvero: rispondo alla prima e clicco su “continua” e via con la seconda, la terza ecc…

    Rispondi
    • Ciao Andrea, Gravity Forms permette di suddividere un modulo su più pagine. Esiste proprio un campo che puoi inserire all’interno di un modulo per decidere dove inserire l’interruzione.
      Se però cerchi un effetto tipo modulo conversazionale (alla Typeform per intederci) dovresti dare un’occhiata a questo articolo.
      Per Gravity Forms esiste però anche Magic Conversation, un plugin aggiuntivo che permette di trasformare i moduli in una sorta di chat.

      Rispondi
  29. Ciao Tiziano!
    Sto cercando un plugin che mi permetta di creare una serie di moduli che permettano all’utente di inserire Valori (es: personalizza il tuo tavolo – Inserisci lunghezza, larghezza, altezza, optional 1, optional 2 etc) e che poi si risolva con una richiesta diretta per preventivo…vorrei anche poter rendere il tutto diviso in step consequenziali e poter personalizzare graficamente il modulo per rendere tutto gradevole. Pensi che Gravity Form sia la scelta adatta? Grazie

    Rispondi
    • Ciao Paola, con Gravity Forms puoi creare un modulo suddiviso in più pagine e creare dei campi per l’inserimento dei valori richiesti. Per quanto riguarda la personalizzazione grafica, quella la puoi ottenere andando a scrivere le regole CSS nel foglio di stile.

      Rispondi
  30. Ciao Tiziano e grazie delle informazioni. Volevo sapere se con questo plugin posso gestire dei campi automatici, mi spiego meglio. Ho diversi prodotti nel mio sito (non è e-commerce) e per ogni prodotto vorrei collegare un form che contiene in automatico un campo con il nome del prodotto in modo che l’utente non debba digitare il nome del prodotto per il quale richiede info. E’ possibile? Come? Grazie ancora. Stefano

    Rispondi
  31. Ciao! Un bellissimo articolo! Una domanda, gravity forms ha la possibilità di inserire un limite di invii? Mi spiego meglio, vorrei creare un modulo di iscrizione ad un evento con un limite di posti. Mi piacerebbe che, arrivati al numero stabilito, il form non accetti più iscrizioni. Grazie!!

    Rispondi
  32. Ciao Tiziano, eccomi qui a chiederti ancora aiuto. Ho notato che ogni volta che un utente clicca su invio, dopo aver compilato il form, la pagina si ricarica tornano in alto. Questo è scomodo quando il form è in fondo, perché bisogna scorre tutta la pagina per vedere il messaggio di risposta. Sai dirmi se è possibile evitare questo? grazie mille

    Rispondi
  33. Ciao Marco.
    Grazie per l’articolo e per la tua disponibilità nel rispondere a chi, come me ora, ti sta chiedendo aiuto.
    Sono impegnato nel risoluzione di questa esigenza: compilato un form con un elenco di nominativi riuscire a selezionare una o più di queste stesse persone da un menù a discesa a selezione multipla contenuti in un’altro form.
    Ho provato varie tecniche tipo dynamic population o gli add on di Gravity Wiz, ma senza venirne e a capo: eppure mi sembra un’esigenza comune e “basica”!
    Hai qualche suggerimento?
    Ti ringrazio in anticipo

    Rispondi
    • Ciao Marco, non so se l’esigenza sia comune e basica, però non sono riuscito a capire cosa vuoi fare. I due form stanno sulla stessa pagina o è lo stesso form organizzato su più pagine? Non ti basta inserire lo stesso elenco di nominativi in entrambi i form?

      Rispondi
      • Grazie Tiziano, gentilissimo nell’interesamento.
        Provo a spiegarmi diversamente:
        – creo una Form 1 in cui si inserisce un elenco di persone (nome e cognome e data di nascita)
        – in un seconda Form2 (a selezione multipla) vengono inserite le presenze, giorno per giorno, delle persone contenute nella Form1.
        Vorrei pescare e selezionare (dinamicamente) nella Form2 le persone contenute nella Form1. I dati della Form1 non sono necessariamente statici, ma potrebbe saltuarimente aggiungersi / togliersi qualche persona.
        Form1 e Form 2 stanno su pagine diverse perchè corrispondono a due esigenze diverse (la prima una “anagrafica”, la seconda una selezione di dati presi dall’anagrafica) e vengono compilate ed aggiornate in tempi diversi.
        La soluzione che ho, per ora, adottato è quella di inserire l’elenco delle persone in un elenco statico e selezionarle con un campo a sezione multipla. Ma mi sembra una soluzione “grezza” perchè l’elenco così è statico e deve essere aggiornato manualmente.
        Hai qualche idea, qualche add on da suggerire (ho provato GP Easy Passthrough o Nested Forms di Gravity Wiz, ma senza successo)?
        Grazie
        Marco

        Rispondi
        • È un tipo di esigenza che non ho mai avuto, comunque il primo form, per poter salvare i dati dovrebbe essere configurato per inserire i nominativi i un custom post type.
          A questo punto però ti suggerirei di valutare se è proprio il caso di creare il primo form per inserire i nominativi, dato che potresti gestire quei custom post type direttamente dalla bacheca di WordPress. Poi dovresti scrivere del codice personalizzato per far pescare i nominativi conservati nei vari custom post type da Gravity Forms.
          Un’ulteriore alternativa è quella di creare un account WordPress per ogni utente, così quando fa il login e compila il form non ha nemmeno la necessità di scegliere il proprio nome dato che la compilazione del form può essere automaticamente associata all’utente.

          Rispondi
          • Grazie Tiziano della disponibilità.
            Mi sa che per ora vado col metodo manuale, anche perché non è una esigenza primaria, ma mi stimolava la ricerca della soluzione (che pare non c’è, quantomeno con la strategia che pensavo:
            ero convinto fosse una cosa semplice da ottenere e che bastasse scovare il plugin o add on “giusto”).
            Partendo dal tuo suggerimento potrei però provare a smanettare un po’ con Advanced Custom Type.
            Grazie ancora

          • Alla fine, prova che ti riprova, e con l’assistenza dell’ottimo supporto dello Staff di Gravity Wiz, sono riuscito nello scopo. Utilizzando il loro Perk Add On “GP Populate Anything” (magari la info può essere utile).
            Grazie ancora Tiziano dell’attenzione.

  34. Ciao,
    lo sviluppatore che mi ha creato il sito ha inserito Gravity Form per la richiesta di informazioni sui prodotti. Dal singolo prodotto è possibile raggiungere la pagina ‘Richiedi info’ e compilare il form. Il mio problema è che però non so quale prodotto il cliente ha visionato e spesso i clienti lo dimenticano.
    Posso collegare un identificativo al prodotto tale che che venga riportato in automatico nel form in base alla pagina di provenienza?
    Ovvero, è possibile aggiungere un campo nel che abbia traccia della pagina da cui il cliente è arrivato?
    I prodotti sono inseriti con Listing previsto dal tema di wp.

    Spero di essermi espressa chiaramente
    Grazie in anticipo

    Rispondi
    • Ciao Silvia, ci sono diversi modi. Se ad esempio crei un campo nascosto nel modulo e inserisci come valore predefinito il tag {referer}
      Gravity Forms inserirà l’indirizzo della pagina che ha portato il visitatore alla pagina contenente il modulo.
      Altrimenti un’altra soluzione è quella di inserire negli URL che puntano alla pagina un parametro che poi catturi nel modulo di Gravity Forms.

      Rispondi
  35. Avrei bisogno sapere se Gravityforms, compilando un form sul mio sito, è in grado di generare – premendo il pulsante di invio – un pdf con un aspetto grafico da me definito e un testo contrattuale specifico e dove vadano a inserirsi i dati del form compilato dall’utente, E inoltre, copia di tale PDF sia inviata a me e al cliente. Ho fatto una prova e ho visto che ci sono dei moduli PDF inseriti ma sono con grafica fissa e poco elastici rispetto a un contratto specifico di un’azienda.
    Grazie anticipato

    Rispondi
  36. Ciao Tiziano, ho un form con pagamento Stripe e Paypal. Da un pò, se compili il pagamento con Carta e dai procedi ti reinvia verso paypal. Non ti da modo di concludere con la carta.

    In passato lo aveva fatto, ma il mio web designer aveva fissato il problema, che però è ritornato. Non siamo riusciti a capire cosa sia.
    Se si toglie paypal dal form, secondo me funziona la carta, hai mai visto questo problema?

    Rispondi
    • Ciao Luca, quando in un form con Gravity Forms utilizzo sia Stripe che PayPal, inserisco anche un pulsante radio per la scelta del metodo di pagamento. Poi, con la logica condizionale di Gravity Forms, mostro il campo della carta di credito se uno sceglie quello come metodo di pagamento. Appunto perché, se uno sceglie PayPal non viene visualizzato il campo per la carta.

      Rispondi
  37. Buongiorno, ho la necessità di creare delle form dove i dati inseriti possano essere modificati in un secondo momento in front-end. E’ possibile con GF? O mi consigliereste un altro prodotto?
    Sto diventando matto a trovare un plugin che mi permetta di fare questa cosa che mi sembra di utilizzo quotidiano su parecchi siti, ma non trovo nulla a riguardo.
    Grazie!

    Rispondi
    • Buongiorno Roberto, è possibile utilizzare GravityView che è un’estensione per Gravity Forms che consente di effettuare modifiche ai form precedentemente compilati. Qui trovi una spiegazione.
      Ovviamente è una cosa fattibile solo per gli utenti loggati.
      Un altro modo potrebbe essere quello di usare Gravity Forms per creare dei custom post type su WordPress per poi permettere agli utenti (sempre loggati) di andare a modificare quel contenuto creato in precedenza attraverso il form. In questo modo i dati raccolti sarebbero conservati nel custom post type. In questo caso ti potrebbe essere utile questa guida e anche l’estensione Gravity Forms Populate Anything di Gravity Wiz. Come vedi non è proprio una cosa semplice.
      Forse, potrebbe essere più semplice ricorrere a una soluzione come https://www.jotform.com/ che mi pare permetta di modificare i form precedentemente inviati.

      Rispondi
  38. Buongiorno Tiziano, mi occorre un plugin che alla compilazione di un form genera un PDF, secondo te Gravity Form può andar bene?

    Rispondi
  39. Salve Tiziano,
    ho la necessità di bloccare l’utilizzo del form tutti i fine settimana in automatico, renderlo quindi attivo solo dal lunedi al venerdi . Gravity mi dà questa possibilità? Grazie mille

    Rispondi
    • Ciao Giorgio, nativamente Gravity Forms ti permette di impostare un limite massimo di compilazione oppure una data di apertura di chiusura del form. Per permettere la compilazione del form solo dal lunedì al venerdì puoi:

      utilizzare questo plugin di Gravity Wiz
      oppure utilizzare un plugin come Block Visibility che permette di rendere visibili o nascondere i blocchi in base a diverse regole.

      Nel secondo caso però, se non ricordo male è richiesta la versione a pagamento del plugin per gestire la visibilità in base ai giorni della settimana.

      Rispondi

Lascia un commento