Form Conversazionali su WordPress con WP Forms: come si creano e quali i vantaggi

Scritto da Tiziano Fogliata

Il tasso di abbandono dei moduli utilizzati per fare attività di lead generation o per condurre questionari e sondaggi, può rappresentare un serio problema in tutte quelle situazioni nelle quali il numero dei campi da compilare è superiore alla media.

Trovarsi di fronte una decina di campi da compilare, difficilmente suscita un entusiasmo irrefrenabile nella mente del visitatore anzi, spesso è un motivo per abbandonare la pagina sulla quale si trova.

Per migliorare l’esperienza degli utenti e soprattutto migliorare i tassi di conversione, una delle tecniche più efficaci prevede l’uso dei cosiddetti conversational form.

Cosa sono i Conversational form

Si tratta di moduli che, anziché presentare tutti i campi da compilare in un’unica schermata, li visualizzano sotto forma di conversazione, uno alla volta. Alcuni sistemi utilizzano un sistema simile alle chat come Messenger o WhatsApp, altri invece preferiscono adottare una visualizzazione a tutto schermo che elimina ogni ulteriore fonte di distrazione e nella quale le varie domande vengono poste in sequenza.

Typeform è un servizio che ha reso molto popolare questo genere di moduli. È però possibile creare conversational form anche direttamente sul tuo sito WordPress. Una delle soluzioni più potenti e flessibili è quella che prevede l’utilizzo del plugin WPForms, nella sua versione Pro.

Come creare conversational form su WordPress

WPForms è uno dei plugin più diffusi apprezzati per creare moduli su WordPress. La versione gratuita vanta più di 2 milioni di installazioni e permette di creare semplici moduli contatto. Per sfruttare tutte le funzionalità avanzate, tra le quali la creazione di conversational form, è necessario attivare la versione Pro a pagamento.

Nel video sottostante ti mostro un esempio di conversational form realizzato col plugin WPForms e anche i passaggi necessario per realizzarlo.

Conversational Forms su WordPress con WPForms

Conversational Forms su WordPress con WPForms

Gli ambiti di utilizzo di questa tipologia di moduli sono molteplici. In alcuni casi possono anche andare a sostituire interamente una landing page.

Una situazione in cui è decisamente utile impiegare i conversational form è la profilazione degli utenti, ad esempio invitando le persone a compilare un questionario che hai predisposto con WPForms. Questo ti permetterà di aggiornare e arricchire facilmente i dati nel tuo sistema di email marketing o del tuo CRM.

Come hai potuto vedere nel video, la facilità di creare conversational form con WPForms è quasi imbarazzante.

Con WPForm è possibile inserire e sfruttare numerose tipologie di campi, molte dei quali espressamente pensate per questionari e sondaggi, come puoi vedere nell’immagine seguente.

All’interno del form possono essere inserite svariate tipologie di campi

Inoltre, come ti ho mostrato nel video, uno dei vantaggi di questo tipo di form è quello di essere visualizzati in una pagina con un layout indipendente dal resto del sito e specifica per questo tipo di modulo. Nelle impostazioni di WPForms è possibile inserire un titolo, del testo introduttivo e anche un logo da mostrare nella pagina iniziale del conversational form.

È possibile poi ovviamente definire il permalink da usare per questa pagina e anche il colore di sfondo, così da adattarla meglio ai colori del tuo brand.

Impostazioni di un conversational form

Oltre a creare questo genere di moduli, WPForms offre tutta una serie di funzionalità che permettono di sfruttare questo plugin per la creazione di:

  • moduli di contatto di vario genere;
  • moduli per la raccolta di lead da collegare ai vari servizi di e-mail marketing;
  • questionari e sondaggi;
  • moduli di pagamento che possono essere collegati a PayPal o Stripe;
  • …e molto altro ancora.

Qui trovi un nuovo articolo dedicato ad altre due soluzioni WordPress per creare form conversazionali.

Se ti è piaciuto e hai trovato utile questo articolo, eccone altri che potrebbero interessarti

Nessun articolo correlato

Lascia un commento