SureCart: l’alternativa a WooCommerce per vendere prodotti e servizi su WordPress

Scritto da Tiziano Fogliata

SureCart è una nuova soluzione che permette di ricevere pagamenti sul proprio sito WordPress ed è particolarmente adatta a chi vende prodotti digitali: corsi, download, membership e anche servizi.

Si tratta di un’alternativa a WooCommerce, ai plugin WordPress che permettono di creare form e alle soluzioni SaaS come ThriveCart, SamCart…

Rispetto a queste tre possibili alternative, SureCart offre alcuni vantaggi:

  • è integrato e gestibile direttamente dall’interfaccia di WordPress come WooCommerce ma molto più leggero e facile da gestire rispetto a quest’ultimo.
  • è facile da usare come Gravity Forms e FluentForms ma offre funzionalità più avanzate per ricevere i pagamenti e gestire i clienti, permettendo di offrire diverse modalità di pagamento (singolo, in abbonamento, a rate).
  • ha molte funzionalità simili a quelle offerte da servizi come ThriveCart e SamCart, ma è perfettamente integrato all’interno di WordPress, permettendo quindi di offrire un’esperienza di acquisto più omogenea ai clienti.

SureCart è ancora in fase beta. Quindi, al momento, anche se è già possibile utilizzarlo, non dispone ancora di tutte le funzionalità e inoltre si potrebbero incontrare alcuni bug.

La configurazione iniziale di SureCart è molto rapida e consiste principalmente nella creazione di un account per poter ottenere la API Key e nell’agganciare il servizio al proprio account Stripe. PayPal al momento non è ancora disponibile.

Bisogna considerare che SureCart non è solo un plugin per WordPress, ma funziona grazie ai servizi offerti dalla loro piattaforma. In pratica, il plugin è solo un modo per poter sfruttare e gestire questi servizi dalla bacheca di WordPress.

Si tratta quindi di una soluzione e-commerce headless, nella quale i pagamenti vengono gestiti e processati attraverso i server di SureCart, senza appesantire il server che ospita il sito WordPress.

Creare un prodotto con SureCart è molto semplice e per ogni prodotto è possibile anche definire diverse modalità di pagamento: pagamento unico, a rate, abbonamento o paga quello che vuoi. Nella versione definitiva supportati anche i buoni sconto. Nella configurazione del prodotto è possibile aggiungere un’immagine di copertina del prodotto e i file da rendere scaricabili dopo l’acquisto.

Creare un prodotto con SureCart

Altrettanto semplice è la realizzazione dei moduli di checkout. È possibile crearne uno globale e checkout specifici per ogni prodotto. Utilizzando inoltre i buy links è possibile creare dei link speciali che permettono di indirizzare i clienti alla pagina di checkout con il prodotto già inserito nel carrello.

Creazione di un modulo di checkout con SureCart

SureCart gestisce anche le varie imposte e regole per l’IVA, permettendo una configurazione dettagliata e pensando anche alle esigenze di chi opera nell’Unione Europea.

Gestione imposte con SureCart

Questa soluzione offrirà integrazioni anche con numerosi plugin per WordPress come LearnDash, MemberPress, LifterLMS e servizi esterni come ActiveCampaign, Circle, Zoom, Twilio. Al momento ho visto solo l’integrazione con LearnDash, ma entro la fine del mese di giugno SureCart dovrebbe essere ufficialmente lanciato e quindi sarà possibile valutarlo meglio.

SureCart permette anche di vendere prodotti fisici, anche se il focus sembra essere rivolto soprattutto ai prodotti digitali e ai servizi.

SureCart sarà utilizzabile gratuitamente e ci saranno poi dei piani a pagamento per le funzionalità premium. Non so se i piani prevederanno anche una commissione sulle vendite oppure no. Non mi pare, ma i prezzi del servizio non sono ancora stati comunicati.

Le prime impressioni su SureCart sono positive e sarà probabilmente una soluzione che verrà ben accolta da moltissimi utenti che, o non hanno mai voluto, o non vogliono più appoggiarsi a WooCommerce e che desiderano poter gestire con maggiore facilità e flessibilità le vendite dei loro prodotti e servizi.

Perché SureCart al posto di WooCommerce

WooCommerce, pur essendo un’ottima soluzione per la creazione di shop online, permette di vendere di tutto ma, proprio per questo, non è adatto a tutti. Richiede infatti numerosi plugin aggiuntivi per gestire gli abbonamenti, per creare funnel personalizzati e per personalizzare l’aspetto del checkout.

Soluzioni come WooCommerce infatti, hanno questa impostazione di base predefinita.

Tipica sequenza di acquisto di uno shop online

Rendono possibile vendere molti prodotti che possono essere aggiunti al carrello. Poi si passa da un’unica cassa per effettuare il pagamento e si arriva sulla pagina di ringraziamento/conferma dell’ordine.

Molte persone però, hanno esigenze diverse, che richiedono funnel di acquisto differenziati in base al prodotto/servizio acquistato.

Funnel di vendita diversi in base al prodotto

Tali esigenze sono più facili da soddisfare con prodotti come SureCart o servizi come ThriveCart o SamCart.

Realizzare la stessa cosa con WooCommerce richiede, come minimo, l’aggiunta di plugin come WooFunnels o CartFlows. Più altri plugin per gestire gli abbonamenti, i pagamenti a rate…

Sia ben chiaro, con WooCommerce si possono ottenere soluzioni incredibili in termini di funzionalità, ma senza dubbio più impegnative per chi o non ha le competenze oppure non è interessato a gestire i vari ingranaggi di un sistema complesso.

Un’altra strada è quella di ricorrere a plugin WordPress come Gravity Forms per ricevere pagamenti, ma SureCart offre una soluzione e-commerce più funzionale rispetto a plugin pensati per gestire form.

SureCart rappresenta quindi una piacevole novità. Attendo con ansia di vedere la quantità e la qualità delle integrazioni con le altre soluzioni che saranno disponibili. Per il momento, sospendo il giudizio 😉

È possibile essere avvisati quando SureCart sarà ufficialmente disponibile registrandosi sul sito surecart.com

In futuro anche SureMembers e SureCourses

SureCart ha già annunciato l’arrivo di molte altre funzionalità. SureMembers sarà quella che permetterà di proteggere i contenuti del proprio sito, mentre SureCourses quella pensata per i corsi online. Anche se è già stato dichiarato che all’inizio non sarà un vero e proprio Learning Management System.

Se ti è piaciuto e hai trovato utile questo articolo, eccone altri che potrebbero interessarti

Lascia un commento