Come trasferire WordPress da locale a un server remoto

Video tutorial che ti spiega come effettuare una migrazione con WordPress

Scritto da Tiziano Fogliata
Aggiornato il

Hai installato un sito WordPress in locale e vuoi trasferirlo sul tuo spazio hosting appena acquistato? Oppure non sei soddisfatto delle prestazioni del tuo fornitore di hosting attuale e desideri migrare il sito su un nuovo server?

Può darsi che di fronte all’esigenza di migrare un sito WordPress la tua prima reazione sia questa:

Non è il caso però di farsi prendere dal panico. Migrare un sito WordPress, con i giusti accorgimenti, non è poi così difficile. Nel video tutorial che trovi in fondo all’articolo ti spiego passo passo le operazioni da seguire :)

Se hai deciso di realizzare uno o più siti in WordPress, avere la possibilità di svilupparli prima in locale è sicuramente un’ottima scelta nella maggior parte delle situazioni.

In due articoli precedenti ti ho mostrato anche come installare WordPress su Windows e su Mac.

Ora è però giunto il momento di trasferire il sito che hai realizzato sullo spazio hosting che hai acquistato, in modo che sia raggiungibile digitando l’indirizzo del dominio che hai scelto di utilizzare per il tuo sito.

Sia che tu abbia scelto SiteGround (in questo caso ti consiglio il video tutorial che ho realizzato), ServerPlan, VHosting o il tuo hosting preferito; questa procedura rimane valida.
Se il tuo hosting provider utilizza cPanel come pannello di controllo tanto meglio, dato che nel video faccio appunto riferimento al caso in cui lo spazio hosting è gestito con cPanel.

La procedura che spiego nel video non rappresenta l’unica possibilità per trasferire un sito WordPress da un server (locale o meno) a un altro. Ne esistono infatti diverse, ad esempio usando plugin come WP Migrate DB Pro per trasferire e sincronizzare il database e i file media caricati tra due installazioni WordPress.
Oppure sfruttando alcuni dei numerosi plugin dedicati al backup di WordPress che offrono anche la possibilità di clonare/migrare un sito da un server a un altro. Io ad esempio ho provato diverse volte la funzione di migrazione offerta da UpdraftPlus Premium e mi sono sempre trovato benissimo.

In questo video però ti mostro la procedura “tradizionale”, ossia quella che prevede il trasferimento di tutti i file e del database dalla tua installazione locale (o dal vecchio server) al nuovo server.

I passaggi essenziali per migrare WordPress sul server remoto sono i seguenti:

  1. trasferire tutti i file di WordPress dalla tua installazione locale al server in hosting via FTP;
  2. esportare il database del tuo sito locale tramite phpMyAdmin;
  3. importare il database sul tuo server remoto, sempre tramite phpMyAdmin;
  4. modificare il file wp-config.php con le credenziali di accesso del database del tuo hosting;
  5. utilizzare Database Search and Replace Script in PHP per fare in modo che WordPress funzioni correttamente sul nuovo dominio.

Per completare le operazioni di trasferimento ti servirà anche un client FTP, come ad esempio FileZilla che è gratuito. Il client FTP ti serve per trasferire i file dal tuo computer al server remoto.

Nel video ti mostrerò anche come gestire il cambio di nome di dominio dal server locale a quello remoto e come evitare i classici errori come il messaggio “Errore nello stabilire una connessione al database” che potresti incontrare nel corso di un’operazione di spostamento di WordPress da un server a un altro.

Ora hai tutto quello che ti serve per iniziare la migrazione del tuo sito WordPress da locale al tuo spazio hosting. Buona visione :)

Se ti è piaciuto e hai trovato utile questo articolo, eccone altri che potrebbero interessarti

12 commenti su “Come trasferire WordPress da locale a un server remoto”

    • Ciao, teoricamente sì. Altervista se non ricordo male mette a disposizione PhpMyAdmin per esportare il database. WpSpace non l’ho mai usato, ma ho visto sul loro sito che forniscono PhpMyAdmin. Quindi non dovrebbero esserci particolari problemi.

      Ciao,
      Tiziano.

      Rispondi
  1. complimenti per il tutorial. una precisazione:
    ‘Database search and replace script in php’ nel caso di wp-options dove i dati sono serializzati, oltre a sostituire ricalcola la lunghezza delle stringhe?
    grazie, ciao

    Rispondi
    • Grazie Carlo. “Database search and replace script in php” gestisce anche le impostazioni contenute nei dati serializzati. Giusto per citare le parole sulla pagina del prodotto: “Search Replace DB version 3.1.0 allows you to carry out database wide search/replace actions that don’t damage PHP serialized strings or objects with a user friendly interface and experience.”

      Rispondi
  2. Ottimo articolo ed utile! A proposito di Plugin, io mi trovo bene con Duplicator che svolge abbastanza bene tutti i suoi compiti e lasciando ben poche cose alla manualità, sempre che lo si utilizzi a dovere.
    Se posso, aggiungerei un consiglio: attenzione se si utilizzano dei Visual Composer. In questo caso bisogna verificare esattamente sotto che forma memorizzano i link interni inseriti nei post, in modo da fare poi la sostituzione esattamente con la stessa sintassi (spesso vengono uilizzati i codici esadecimali di alcuni caratteri come “/” od altri elementi), altrimenti non saranno mai modificati da nessun programma o plugin. Quindi, prima di eseguire il cambio di dominio o da un server locale a quello di produzione, verificare bene la sintassi dei link proposta dal visual composer e crearsi una tabella col corrispondente link “sostituente” con la sintassi esatta.

    Rispondi
  3. wp migrate db:
    vorrei morire….
    ho provato ad utilizzarlo per poter trasferire il sito online in locale e quello che ha fatto è modificare molti files…attualmente non so quanti ed ora mi trovo in un bel casino….
    Qualcuno riesce ad aiutarmi?

    Rispondi
    • Ciao Fabio, utilizzo quasi quotidianamente Wp Migrate DB Pro per migrare database di siti WordPress dalla versione di sviluppo a quelle di staging o di produzione e non mi è mai capitato alcun problema. Inoltre mi sembra strano che ti abbia modificato dei file, dato che normalmente si occupa solo di trasferire il DB.

      Rispondi
  4. Ciao! Tiziano, sto guardando il video dove spieghi come trasferire un sito da locale a remoto, ho un problema, ho fatto una cosa che non faccio mai, non ho segnato il percorso di istallazione dei siti in locale con DesktopServer, come faccio a trovarli sul mio pc? Grazie!

    Rispondi
      • Ciao! Tiziano, grazie per il tuo interesse, purtroppo non è nella cartella documenti, e non riesco a trovarla nemmeno nell’altra partizione, il problema è che sono già molto avanti con la creazione dei siti, tra poco dovrei trasferirli in remoto su siteground, ci deve essere un modo per trovare le istallazioni, mi puoi aiutare gentilmente.

        Grazie!

        Rispondi
        • Purtroppo non mi pare di ricordare che all`interno di Desktop Server ci sia la possibiltà di visualizzare la directory nella quale sono salvati i siti. Però un metodo per scoprirlo può essere quello di effettuare una ricerca di file sul tuo computer, cercando ad esempio un file come wp-config.php

          Rispondi
          • Si! Grazie Tiziano, li ho trovati! Desktop Server mi ha nominato in documenti una cartella come website che non avevo ispezionato pensando che si trattasse della cartella che contiene dei siti che realizzai anni fa con un programma si chiama websitex5, infatti con desktop server sto realizzando in locale i siti che anni fa creai con websitex5, questo mi ha ingannato.
            Grazie di nuovo!

Lascia un commento