Perché installare WordPress in locale su Mac e Windows

Scritto da Tiziano Fogliata

Se il tuo utilizzo medio di WordPress è limitato alla pubblicazione di articoli e non vuoi saperne nulla di temi, plugin e altri aspetti tecnici del tuo sito, allora abbandona pure qui la lettura di questo articolo.

Se invece ti trovi spesso nella situazione di voler provare plugin, personalizzare il tema per il tuo sito WordPress o magari stai progettando proprio ora il tuo nuovo sito, allora ti consiglio di continuare a leggere per scoprire come installare WordPress in locale.

installare-wordpress-in-locale

Nelle prossime righe (e nel video) ti spiegherò perché può essere utile avere a disposizione un’installazione di WordPress sul tuo PC o Mac.  Un’installazione locale di WordPress, così si definisce un’installazione presente proprio sul tuo computer, può essere estremamente utile se sei interessato a capire meglio come funziona WordPress e desideri imparare a personalizzare il tuo sito.

Non è necessario essere esperti programmatori per installare WordPress sul proprio PC o Mac, in modo da avere una copia offline sulla quale poter fare tutti gli esperimenti che desideri.

Probabilmente avrai già letto o sentito citare varie volte acronimi come LAMP, WAMP, MAMP, XAMPP. Nulla di spaventoso o di eccessivamente complicato, si tratta in sostanza della stessa cosa declinata in ambienti diversi.

Fondamentalmente le tre lettere AMP presenti in tutti gli acronimi indicano il web server Apache, il database server MySQL e il linguaggio di programmazione PHP. Guarda caso questi 3 elementi sono anche i 3 requisiti principali necessari per poter installare WordPress.

Le varie lettere che precedono le lettere AMP rappresentano invece il sistema operativo sul quale sono installati questi software. Per la precisione:

  • LAMP è relativo al sistema operativo Linux
  • WAMP è relativo al sistema operativo Windows
  • MAMP è relativo al sistema operativo Mac OS X
  • XAMPP indica la versione cross platform del pacchetto, ossia una versione che è disponibile per vari sistemi operativi.

In questo video ti spiego i vantaggi di un’installazione locale e di mostro quali possono essere le principali alternative sia che utilizzi un Mac sia un PC Windows:

Sostanzialmente installando WordPress in locale sul tuo Mac o PC Windows puoi:

  • provare WordPress anche senza doverti appoggiare a un hosting esterno
  • mantenere privato il tuo sito durante la fase di sviluppo
  • testare temi e plugin senza preoccuparsi delle conseguenze
  • evitare lunghi tempi di upload e download su/da server remoti

Con questo sistema quindi, anche se non sei un programmatore e non hai intenzione di sviluppare alcun tema o plugin per WordPress, potrai comunque effettuare tutte le prove che vuoi senza alcun rischio. Anziché quindi sperimentare quel nuovo plugin direttamente sul sito in produzione (quello visibile da tutti), lo potrai provare sulla tua versione di sviluppo (quella che hai installato in locale).

Idem dicasi per le modifiche ai temi. Invece di testare font, colori e dimensioni diverse sul sito definitivo, puoi effettuare liberamente tutte queste prove sulla versione locale e poi replicarle o trasferirle sulla versione pubblica del tuo sito.

Per concludere, ecco alcuni link che possono esserti utili:

Alcune soluzioni per installare WordPress in locale su Windows

Guarda il video tutorial che ho preparato in cui ti spiego come installare WordPress su Windows con Desktop Server.

Alcune soluzioni per installare WordPress in locale su Mac OS X

Guarda il video tutorial che ho preparato in cui ti spiego come installare WordPress su Mac con Desktop Server.

Se ti è piaciuto e hai trovato utile questo articolo, eccone altri che potrebbero interessarti

Nessun articolo correlato

10 commenti su “Perché installare WordPress in locale su Mac e Windows”

  1. Ottimo articolo Tiziano.
    Posso chiederti un parere?
    Premesso che sono interessato alla possibilità di sviluppare più siti e quindi pubblicarli online… quale delle versioni a pagamento mi consiglieresti tra Mamp Pro, Desktop server e Bitnami?
    Grazie

    Rispondi
    • Ciao Gabriele, io mi trovo bene con Mamp Pro, che utilizzo ormai da parecchi anni. Se non usassi questo, sarei probabilmente tentato da Desktop Server per praticità d’uso, oltre che per la facilità di esportazione dei siti creati in locale.

      Rispondi
      • Ciao Tiziano! Ti ringrazio per le utilissime informazioni che condividi. Ti volevo chiedere una cosa a proposito di MAMP Pro visto che lo consigli, anche con questo programma posso installare in locale un tema/plugin a pagamento come hai fatto vedere nel tutorial per desktop server? Grazie mille

        Rispondi
        • Ciao Giulia, la risposta è sì. Non c’è alcuna differenza tra DesktopServer e MAMP per quanto riguarda le cose che puoi fare con WordPress.

          Rispondi
  2. Ciao, ho installato WP in locale con MAMP e funziona. Ora vorrei fare una cosa, importare tutti i dati che ho nelle tabelle del blog in rete.
    Non so bene come fare: ho esportato tutto il db online e l’ho importato sul db in locale, ma mi da errore, mi sembra di tabelle.

    Mi puoi spiegare passo-passo come importarlo correttamente?

    Poi dovrò cambiare qualche parametro nella tabella wp_options, ma quello lo so fare.

    Rispondi
  3. Ciao , per installare WordPress sul pc utilizzando le soluzioni indicate, che se non ho capito male sono a pagamento, dove si possono trovare i costi ? grazie….sono alle prime armi e vorrei capirci di più…

    Rispondi

Lascia un commento