Come installare WordPress su SiteGround

Scritto da Tiziano Fogliata
Aggiornato il

Tra i vari servizi di hosting per WordPress, SiteGround è una delle migliori soluzioni disponibili per tutti gli utenti che cercano un hosting semplice da utilizzare e con ottime prestazioni.

Rifiuto a priori affermazioni come “il miglior hosting”. Semplicemente perché il miglior hosting in termini assoluti non esiste.

SiteGround è un hosting adatto sia per gli utenti alle prime armi con WordPress, che troveranno un pannello di controllo facile da utilizzare e la possibilità di installare WordPress con pochi clic. Gli utenti che hanno più esperienza con WordPress, possono contare anche sulle funzionalità più avanzate come il supporto per Git e la possibilità di creare copie di staging.

In questo video tutorial ti mostrerò passo passo come è facile installare WordPress su SiteGround, guidandoti sia nella fase di attivazione dell’account su SiteGround, sia nelle operazioni relative all’installazione vera e propria di WordPress e all’attivazione del certificato SSL per poter usufruire del protocollo HTTPS per il tuo sito.

Ti spiegherò perché SiteGround è la soluzione ideale se decidi di realizzare un sito web con WordPress. Anche io ho scelto SiteGround come soluzione per l’hosting di questo sito.

Video su come installare WordPress su SiteGround

Installazione WordPress SiteGround

Installazione WordPress SiteGround

Il grande vantaggio di SiteGround hosting è quello di riuscire a bilanciare perfettamente un’estrema facilità di utilizzo, ottime prestazioni e un buon rapporto qualità/prezzo.

Uno degli aspetti più delicati di un servizio di hosting è sicuramente l’assistenza. SiteGround è in grado di offrirti supporto 24 ore su 24 tutti i giorni (sabato e domenica inclusi), attraverso il quale puoi illustrare il tuo problema per iscritto e attendere la risposta da parte dell’operatore di SiteGround. Generalmente la risposta arriva sempre entro 10/15 minuti al massimo.
Con SiteGround inoltre il supporto e l’assistenza tecnica sono disponibili anche in lingua italiana.

Scegliere SiteGround significa poter contare su un hosting dalle elevate prestazioni e questo si traduce in pagine del tuo sito che si caricano molto velocemente. Pagine veloci vuol dire naturalmente visitatori più soddisfatti.

Inoltre con SiteGround puoi scegliere di attivare il tuo piano hosting nella location geograficamente più vicina a quella dei tuoi visitatori. Questo hosting dispone di data center dislocati su 3 continenti: America, Europa e Asia. In Europa le 3 server farm principali sono in Inghilterra, Olanda e Germania. I data center di SiteGround utilizzano l’infrastruttura di Google Cloud.

Con SiteGround hai l’opportunità di poter sfruttare sempre le più avanzate tecnologie in fatto di hosting. Dai dischi SSD ultraveloci alle più recenti versioni di PHP. Grazie al sistema proprietario SuperCacher, le pagine del tuo sito web si caricheranno ancor più velocemente. Questo significa che, nella maggior parte dei casi non hai nemmeno bisogno di plugin aggiuntivi per la cache del tuo sito WordPress.

Il loro servizio di hosting mette a disposizione i certificati SSL gratuiti di “Let’s Encrypt” e questo ti consente di attivare il tuo sito già con il protocollo sicuro HTTPS, cosa che ti consiglio di fare già nella fase di installazione di WordPress. Ho già parlato in un altro articolo dei vantaggi, in termini di sicurezza e velocità che puoi ottenere con HTTPS e HTTP/2 sui server SiteGround.

Acquistando un piano di hosting condiviso su SiteGround puoi usufruire di una garanzia di rimborso valida per 30 giorni. Se quindi, dopo aver sottoscritto uno dei piani hosting per WordPress, non sarai soddisfatto, avrai comunque 30 giorni di tempo per chiedere il rimborso.

La procedura per installare WordPress su SiteGround

Vediamo ora come attivare un piano hosting WordPress su SiteGround. Clicca su questo link per accedere direttamente alla pagina dedicata ai piani hosting per WordPress. Se preferisci puoi vedere tutti i passaggi nel video, se preferisci leggerli li ho elencati qui di seguito.

1) Scegli il piano hosting per WordPress su SiteGround

I tre piani hosting più popolari offerti da SiteGround per i siti WordPress sono denominati: Startup, GrowBig e GoGeek.

Prezzi dei piani hosting di SiteGround per WordPress

Questi tre piani, in ordine crescente di prezzo, offrono soluzioni adatte alla stragrande maggioranza di utenti che vogliono realizzare un sito con WordPress. Il piano StartUp permette di ospitare un solo sito, mentre gli altri due consentono di ospitare più siti WordPress.

Per scegliere il piano hosting più idoneo alle tue esigenze devi valutare il traffico medio del sito in termini di visite mensili (se ne hai già uno che vuoi trasferire su SiteGround) e le funzionalità che ti servono.

Se ad esempio si tratta del tuo primo sito WordPress, il piano StartUp può già essere la soluzione ideale. Viceversa se hai già un sito con un buon traffico e ti servono funzionalità più avanzate, più spazio su disco, il caching dinamico, la possibilità di creare copie di staging del tuo sito, allora dovrai attivare piani come il GrowBig o meglio ancora il GoGeek.

Supponiamo però che questo sia il tuo primo sito WordPress e scegliamo quindi il piano StartUp.

2) Scegli il nome di dominio per il tuo sito WordPress

Il passaggio successivo riguarda la scelta del dominio, ossia l’indirizzo principale del tuo sito. SiteGround, come molti altri hosting, ti consente sia di utilizzare un dominio che hai già registrato presso altri fornitori (ad esempio Register.it, Godaddy, Namecheap…) oppure registrarne gratuitamente uno direttamente con SiteGround. È opportuno precisare che la registrazione del dominio è offerta gratuitamente solo per il primo anno.

Se si tratta del tuo primo sito probabilmente non avrai ancora registrato il dominio. Procediamo quindi a scegliere l’opzione “Registra un nuovo dominio” e a inserire il nome del dominio da te scelto nell’apposito campo. Dal menu a tendina puoi scegliere anche tra diverse estensioni del dominio, come ad esempio .it, .com, .net e molte altre. Una volta fatto ciò, clicca sul pulsante “Procedi”.

Se provi a registrare un dominio che risulta già registrato, SiteGround ti mostrerà un messaggio di errore. Dovrai quindi provare con un nome diverso fino a quando non troverai un nome di dominio che risulta libero, ossia non già registrato da altre persone o aziende. Per il nome di dominio utilizza solo lettere minuscole e non inserire spazi.

Nel video tutorial che trovi in questa pagina ti mostro anche come utilizzare sul tuo spazio SiteGround anche un dominio che avevi già registrato in precedenza.

3) Inserisci i tuoi dati per attivare il tuo piano hosting su SiteGround

Nella pagina successiva inserisci il tuo indirizzo e-mail e scegli una password che saranno associate al tuo account SiteGround. Se eventualmente disponi già di un account SiteGround, clicca sull’apposito link che vedi in questa sezione.

Una volta inserite le “Informazioni account”, puoi procedere a compilare la sezione denominata “Informazioni cliente”. Qui, oltre a inserire il tuo nome, cognome e gli altri dati richiesti, dovrai scegliere a quale soggetto intestare il tuo account SiteGround: persona fisica, libero professionista, azienda, ONG o altro soggetto. In base alla scelta potranno comparire altri campi come ad esempio quelli per la ragione sociale e la partita Iva.

Se in precedenza hai scelto di registrare il dominio con SiteGround, in questa pagina potrai scegliere come impostare la privacy relativa al dominio ossia quali dati relativi alla registrazione del tuo dominio vuoi che siano visibili a tutti. Ti consiglio di lasciare l’impostazione su “Parzialmente rivelato”.

Nella sezione “Informazioni pagamento”, come puoi facilmente intuire è necessario inserire tutti dettagli relativi alla tua carta di credito, necessari per il pagamento del tuo account.

Se i tuoi dati di contatto che hai inserito in precedenza sono identici ai dati per la fatturazione, lascia selezionata la voce “L’indirizzo di fatturazione è lo stesso dato nelle informazioni di contatto”.

Se non puoi o vuoi utilizzare una carta di credito, hai la possibilità di pagare anche con PayPal. Per fare ciò devi cliccare sul pulsante “Live Chat” che trovi in alto nella pagina e riferisci all’operatore che ti risponderà che desideri effettuare il pagamento con PayPal.
Nella sezione “Informazioni di acquisto” hai la possibilità di selezionare diverse voci per personalizzare il tuo account.

Ad esempio puoi decidere di variare il piano scelto, se per caso decidi di voler acquistare un piano più potente.

Puoi scegliere la location del data center e, se il tuo sito è rivolto principalmente al pubblico italiano, ti consiglio di selezionare “Milano”.

Location dei server di SiteGround per l'hosting del tuo sito

Puoi modificare la durata dell’abbonamento, che di default è impostata 12 mesi. Ricorda inoltre che su SiteGround puoi usufruire di una tariffa scontata sul primo ciclo di fatturazione rispetto al canone normale. Questo significa che se scegli il periodo 36 mesi potrai usufruire della tariffa scontata sul canone dei primi 3 anni di hosting.

Recentemente SiteGround ha introdotto anche la possibilità di pagare mensilmente il servizio di hosting. Questa è l’opzione più flessibile, ma anche quella più costosa. Io ti consiglio di partire dall’opzione 12 mesi.

Tra i servizi extra, oltre alla registrazione del dominio, puoi attivare anche l’opzione “SG Site Scanner”, che permette di incrementare la sicurezza del tuo sito grazie a un’azione quotidiana di monitoraggio. Puoi decidere anche in un secondo momento di attivare quest’opzione. Quindi, per il momento non selezionarla.

Una volta arrivato in fondo la pagina, controlla di aver compilato correttamente tutti i campi e poi seleziona la casella “Confermo di aver letto e accettato i termini di servizio di SiteGround”.

Dopo aver fatto ciò, clicca sul pulsante “PAGA SUBITO”.

Dopo che il pagamento è stato effettuato ed è andato a buon fine, SiteGround ti invierà un e-mail di conferma contenente il tuo nome utente che ti servirà per accedere al pannello di gestione del tuo account.

4) Accedi al tuo nuovo account hosting SiteGround

Accedi alla pagina my.siteground.com (il link è comunque contenuto nella mail di conferma che ti sarà inviata) e inserisci il nome utente che trovi nella mail inviata da SiteGround e la password che hai scelto durante il processo di acquisto che hai appena concluso.

Una volta entrato nel tuo account clicca sulla seconda scheda che trovi in alto, denominata “Hosting” oppure “My Accounts” (se disponi di più account su SiteGround e il pannello di controllo è impostato in lingua inglese (come nel mio caso).

Panoramica account SiteGround

All’interno di questo pannello potrai gestire sia tutti gli aspetti tecnici relativi al tuo sito, sia la parte di fatturazione e di supporto.

Gli aspetti tecnici sono raccolti nella sezione “Siti web” del pannello.

Pannello siti web su SiteGround

In questa sezione puoi visualizzare tutti i tuoi piani hosting che hai acquistato su SiteGround. Cliccando sul pulsante “Site tools” relativo all’account che ti interessa, puoi accedere a tutte le impostazioni dettagliate di quel particolare piano.

In questa sezione, utilizzando il menu presente sulla sinistra della schermata puoi accedere a tutte le aree di gestione del tuo piano hosting, non solo quelle relative al tuo sito. Qui infatti puoi anche gestire le caselle di posta elettronica.

5) Attiva il protocollo sicuro HTTPS per il tuo sito

All’interno della sezione denominata “Sicurezza” puoi trovare una voce di menu chiamata “Gestione SSL”. Questa funzione ti consente di accedere alla procedura di installazione automatica di un certificato SSL gratuito. Questo certificato ti consente di attivare il protocollo di sicurezza HTTPS ed evitare che i visitatori del tuo sito visualizzino la scritta “non sicuro” quando accedono al tuo sito.

Su SiteGround questa operazione è molto semplice. È sufficiente selezionare il dominio per il quale vuoi attivare il certificato, scegliere Let’s Encrypt tra le opzioni e poi cliccare sul pulsante OTTIENI.

Installare certificato SSL per attivare HTTPS

ATTENZIONE: se hai già un sito WordPress, leggi la guida che ti spiega come trasferire il tuo sito su SiteGround in modo completamente automatico

6) Installa WordPress in pochi minuti con la procedura automatica di SiteGround

Per procedere all’installazione di WordPress, basta accedere alla sezione WordPress -> Installa e gestisci del pannello di SiteGround.

Qui scegli tra WordPress e WordPress + WooCommerce (se ti serve anche un e-commerce) e poi compila il semplice modulo per impostare un nome utente, una password e un indirizzo email per l’amministratore del sito. Un consiglio: evita di scegliere admin come nome utente, è troppo banale e può rappresentare un rischio per la sicurezza.

Installazione WordPress su SiteGround

Clicca quindi il pulsante Installa e in pochi secondi SiteGround provvederà all’installazione di WordPress. Una volta fatto, appariranno due pulsanti che ti permetteranno di accedere all’interfaccia di amministrazione del tuo sito e alla home page dello stesso.

WordPress è stato installato

7) Complimenti, hai installato il tuo sito WordPress su SiteGround

Come hai avuto modo di vedere, l’installazione di WordPress su SiteGround è un’operazione estremamente semplice e rapida. Ora hai tutto quello che ti serve per iniziare l’avventura della costruzione del tuo nuovo sito WordPress.

Ti ricordo che, se è la tua prima esperienza con WordPress, un piano come quello StartUp è più che sufficiente per iniziare. Piani hosting come il GrowBig e soprattutto il GoGeek di SiteGround sono interessanti per chi ha siti con traffico più elevato o ha la necessità di installare più siti. Tra l’altro il piano GoGeek consente anche di ospitare siti per i clienti. Gli utenti di questo piano possono infatti creare credenziali di accesso per i loro clienti per permettere loro di accedere al pannello di controllo del sito.

Posta elettronica su SiteGround

Tutti i piani hosting WordPress su SiteGround ti mettono a disposizione anche il servizio di posta elettronica. Registrando il dominio su SiteGround o facendo puntare qui i name server del tuo dominio, puoi sfruttare il tuo piano hosting anche per la creazione di caselle di posta elettronica.

Personalmente preferisco usare servizi come G Suite di Google, Office 365 di Microsoft, Fastmail o MX Route per la posta elettronica. Si tratta di soluzioni a pagamento ma di qualità superiore rispetto al servizio di posta normalmente offerto dai provider di hosting. Inoltre, in caso di cambio di hosting per il sito, non devi preoccuparti di dover trasferire anche tutti i messaggi di posta elettronica. Se invece preferisci una soluzione più semplice, allora il servizio di posta elettronica di SiteGround va più che bene.

Se hai trovato utile questa guida, condividila con i tuoi amici :)

Scarica l'ebook gratuito sui 10 errori da evitare sul tuo sito WordPress

Se ti è piaciuto e hai trovato utile questo articolo, eccone altri che potrebbero interessarti