Gestire siti WordPress Plugin WordPress WordPress

Come pulire il database di WordPress (e perché è importante farlo)

Se utilizzi WordPress per il tuo sito da parecchio tempo probabilmente avrai installato, aggiornato e cambiato diversi temi e soprattutto plugin.

Purtroppo non tutti i plugin effettuano un’accurata pulizia quando li disinstalli e li rimuovi. Molti di essi lasciano nel database parecchi residui che posso contribuire a rallentare il funzionamento generale del sito.

Anche i commenti cancellati, le revisioni dei post, i tag e le categorie e i campi personalizzati non più utilizzati sono tutti elementi che contribuiscono a “ingrassare” il database senza fornire alcun valore. Rappresentano quindi della zavorra che è meglio eliminare.

Esistono poi plugin che, per il lavoro che svolgono, raccolgono moltissimi dati. Mi riferisco, ad esempio, ai plugin di sicurezza, ai plugin che raccolgono dati statistici e ai plugin usati per gestire il consenso per i cookie. Sono tutti esempi di plugin che potrebbero far aumentare parecchio le dimensioni del database.

È possibile fare i lavori di pulizia a mano, accedendo al database di WordPress con strumenti come phpMyAdmin, Sequel Pro, TablePlus o altre applicazioni del genere; ma te lo sconsiglio. Meglio utilizzare appositi plugin WordPress che semplificano moltissimo il lavoro.

FAI SEMPRE UN BACKUP PRIMA DI INTERVENIRE SUL DATABASE
Prima di avviare qualsiasi operazione di pulizia sul database di WordPress fai un backup. Un piccolo errore può causare gravi danni. Meglio lavorare in sicurezza.

Plugin specifici per pulire il database di WP

Vediamo ora, alcuni plugin che ti consiglio per effettuare gli interventi di pulizia sul database.

WP-Optimize

È disponibile sia in versione gratuita, sia in versione a pagamento. Per i nostri scopi, la versione gratuita di WP-Optimize è più che sufficiente. Questo plugin offre anche altre funzionalità, come la gestione della cache e l’ottimizzazione delle immagini. Personalmente però, l’ho sempre usato solo per la pulizia del database.

Ottimizzazione dei database con WP-Optimize

Grazie a questo plugin è possibile eseguire tutta una serie di operazioni di ottimizzazione e pulizia del database di WordPress.

Le varia operazioni di ottimizzazione offerta da WP-Optimize

Con WP-Optimize puoi ottimizzare le tabelle del database in modo da ridurre lo spazio occupato dal database, eliminando lo spazio non utilizzato ed eliminare dal database:

  • le revisioni di pagine e articoli;
  • tutte le bozze generate automaticamente da WordPress;
  • i post presenti nel cestino;
  • i commenti spam e quelli nel cestino;
  • i commenti non approvati;
  • le opzioni temporanee (transient) scadute;
  • pingback e trackback (le notifiche che WordPress riceve quando un articolo viene linkato da un altro blog);
  • i meta dati orfani dei post, ossia quei dati che non fanno più riferimento ad alcun post;
  • i meta dati orfani relativi a utenti del sito;
  • i meta dati orfani relativi ai commenti;
  • i dati orfani presenti nella tabella term_relationships.

In base all’attività effettuata sul tuo sito, potresti avere necessità di seguire un numero maggiore o minore di queste operazioni.

È consigliabile effettuare tutte le ottimizzazioni. Sempre dopo aver effettuato un backup del database.

Eliminare le tabelle non necessarie

WP-Optimize consente anche di rimuovere dal database di WordPress quelle tabelle che alcuni plugin possono aver lasciato in eredità, anche dopo la loro disinstallazione. Non tutti i plugin creano nuove tabelle nel database, ma molti lo fanno.

Ad esempio, installando un plugin come Thrive Leads, vengono create diverse tabelle.

Tabelle nel database di WordPress create da Thrive Leads

Se in passato sul tuo sito hai utilizzato diversi di questi plugin, è utile fare un po’ di pulizia ed eliminare quelle tabelle che ormai non ti servono più. A meno che tu non abbia in programma di installare di nuovo quei plugin e desideri quindi conservare dati e impostazioni.

WP-Optimize, nella sezione “Tables” della sua interfaccia, ti permette di eliminare le tabelle che potrebbero non servirti più. Il plugin riconosce le tabelle create dai principali plugin e, se il plugin non è più attivo sul sito, hai la possibilità di rimuovere le tabelle corrispondenti.

Tabelle che si possono rimuovere di un plugin WordPress non attivo sul sito

WP-Optimize consente anche di programmare e automatizzare le operazioni di pulizia sul database. Personalmente però, preferisco avviare manualmente questo genere di operazioni.

Advanced Database Cleaner

Un altro ottimo plugin per ripulire e ottimizzare il database di un sito WordPress è Advanced Database Cleaner, sviluppato da Younes Jaafar e disponibile sia in versione gratuita sia in versione premium.

Anche questo plugin offre uno strumento per ripulire il database da tutti i vari meta dati orfani, le revisioni dei post, i commenti e gli articoli cestinati…

Pulizia del DB di WordPress con Advanced Database Cleaner

Inoltre, consente anche di rimuovere e ottimizzare le varie tabelle presenti nel database, classificandole per le varie categorie: (le tabelle standard di WordPress, quelle create dai plugin, quelle create dai temi, quelle orfane…).

L’unica pecca è che è necessaria la versione a pagamento del plugin per visualizzare a quale plugin o a quale tema appartengono le tabelle e i vari record presenti nel database. Ti segnalo che la versione a pagamento di Advanced Database Cleaner costa $39 ma è una licenza lifetime valida per 2 siti. Quindi si paga solo una volta, niente rinnovi annuali.

Uno strumento utile offerto da questo plugin riguarda il controllo e la pulizia della tabella wp_options. Si tratta di una tabella che contiene numerosi dati relativi alle impostazioni di WordPress, dei temi e dei plugin. Un aspetto particolarmente importante da considerare è che all’interno di questa tabella, alcuni record possono avere attiva anche l’opzione autoload.

Se un record ha l’opzione autoload impostata su “yes”, significa che quei dati vengono automaticamente caricati in ogni pagina del tuo sito WordPress, tramite la funzione wp_load_alloptions.

Di conseguenza, è preferibile evitare che nella tabella wp_options ci siano una gran quantità di record inutili, soprattutto se molti di questi sono impostati in autoload.

Quando sei nella sezione “Options” di Advanced Database Cleaner è importante premere il pulsante “Scan options” in modo da avviare l’analisi del database per far sì che la tabella mostri le informazioni aggiornate.

Gestire e ottimizzare la tabella wp_options col plugin Advanced DB Cleaner

Advanced Database Cleaner mostra informazioni anche sui cron job attivi sul sito, ossia quegli eventi programmati che vengono eseguiti a intervalli regolari da WordPress e dai vari plugin.

Anche in questo caso, premi il pulsante “Scan tasks” per avviare l’analisi dei cron job.

Monitorare i cron job con Advanced Database Cleaner

Meow Database Cleaner

Database Cleaner, sviluppato da Jordy Meow, offre numerose opzioni per la pulizia dei dati inutili presenti nel database di un sito WordPress.

Inoltre, rispetto ai due precedenti plugin, offre un maggior livello di dettaglio e di controllo.

L’interfaccia del plugin, di default è impostata sulla modalità Easy. È possibile però attivare la modalità Expert che mette a disposizione un controllo maggiore sulle varie voci.

Per ogni voce, è possibile impostare la pulitura automatica, oppure escludere tale voce dalle operazioni di pulizia.

Meow Database Cleaner

Questo plugin permette anche di visualizzare e pulire:

  • i vari post type presenti nel database;
  • la lista delle tabelle del database;
  • l’elenco delle opzioni presenti nella tabella wp_options;
  • la lista dei cron job.

Database Cleaner offre inoltre la possibilità di eseguire query personalizzate sul database, per esigenze di pulizia personalizzate.

Il plugin è disponibile anche in una versione a pagamento che permette di ottenere maggiori informazioni per individuare a quali plugin o temi appartengono le voci presenti negli elenchi.

Pulizia del DB con FlyingPress o WP Rocket

Sono numerosi i plugin che, pur svolgendo altre funzioni, consentono di effettuare operazioni di pulizia sul database. Numerosi plugin che si occupano di gestione della cache e di miglioramento delle prestazioni, offrono anche un’interfaccia per ottimizzare il database. Eccone alcuni.

FlyingPress

FlyingPress, oltre a migliorare i tempi di caricamento delle pagine e i punteggi relativi ai Core Web Vitals, offre anche le principali funzionalità per la pulizia regolare del database di WordPress.

Pulizia database con FlyingPress

WP Rocket

Anche WP Rocket, normalmente impiegato per la gestione della cache e velocizzare il caricamento delle pagine di un sito WordPress, offre opzioni per la pulizia del database. Anche in questo caso, come avviene con FlyingPress, si tratta delle operazioni di pulizia più basilari, senza tutto il controllo messo a disposizione dai plugin specifici.

Pulizia del database con WP Rocket

Considerazioni finali

Ti consiglio di effettuare una regolare pulizia e ottimizzazione del database del tuo sito WordPress.

Esistono numerose soluzioni per effettuare questi interventi. I plugin che ti consiglio sono Advanced Database Cleaner di Younes Jaafar oppure Database Cleaner di Jordy Meow.

Una raccomandazione finale: la pulizia del database è un’operazione delicata e quindi assicurati di far sempre un backup prima di qualsiasi intervento.

6 commenti su “Come pulire il database di WordPress (e perché è importante farlo)”

  1. Ciao
    Alcune domande ho inserito un plugin per eliminare malware d
    Altre minacce fa la scansione ma non voglie nulla ho circa 20 potential threats non riesco a toglierle, poi ho notato che il sito ogni giorno perde traffico e non poco può dipendere da wp social login? Non capisco, ho visto in rete che non sono l unico che ha questo problema, grazie

    Rispondi
    • Ciao Dario, non sono sicuro di aver capito bene il problema. Non capisco se non funziona il plugin per eliminare il malware (come si chiama?) oppure se hai problemi con WordPress Social Login.

      Rispondi
  2. Grazie Tiziano. Cercavo proprio una soluzione come BackWPup Free! Io solitamente gli articoli li archivio in due posti separati (Evernote e GoogleDrive) visto che ho avuto spiacevoli diatribe con persone poco simpatiche.

    Rispondi
    • Prego :)
      Immagino che su Evernote e Google Drive tu conservi solo il testo degli articoli. Fare il backup dell’intero Db di WordPress è sicuramente più comodo ed efficace in caso debba eseguire un ripristino completo.

      Rispondi
  3. Salve, cercherei un plugin che permetta di eliminare tutti i prodotti in BOZZA, c’è qualcosa in rete oppure la pulizia va fatta a mano?
    grazie e buon lavoro.

    Rispondi
    • Se i prodotti non sono moltissimi, ti conviene effettuare la rimozione a mano selezionando 50 o 100 prodotti alla volta direttamente dall’interfaccia di WordPress. Altrimenti è necessario effettuare una query SQL sul database, ma è un procedimento molto delicato. Un’altra alternativa è un plugin come Bulk delete, ma credo che per i prodotti di WooCommerce serva la versione a pagamento.

      Rispondi

Lascia un commento