I servizi per inviare email transazionali (e non solo) con WordPress in modo affidabile

Scritto da Tiziano Fogliata
Aggiornato il

Sei alla ricerca di una soluzione sicura e affidabile per inviare email dal tuo sito WordPress o dalla tua applicazione Web? In questo post troverai un elenco dei migliori servizi che puoi utilizzare per la spedizione di email transazionali.

Forse ti starai chiedendo che cosa sono le email transazionali.

Si tratta di tutti quei messaggi di posta elettronica “da uno a uno” che il destinatario si aspetta di ricevere in seguito a una sua richiesta. Si differenziano dai messaggi email “da uno a molti” come le newsletter o le email promozionali. Questi ultimi vengono definiti messaggi di tipo broadcast.

Ad esempio sono email transazionali i messaggi che confermano l’avvenuta registrazione a un sito Web, quelli che ti segnalano che c’è un commento in attesa di moderazione, quelli utilizzati per il recupero di una password e così via. Questo tipo di messaggi non richiedono la presenza di un link per la disiscrizione, cosa che è invece necessaria nei messaggi broadcast come le newsletter.

Il tuo sito WordPress riesce a spedire email?

Spesso si dà per scontato che WordPress riesca a inviare le email, ma non è sempre vero. Per questo è sempre meglio verificare.

Immagina di avere installato un modulo di contatto sul tuo sito per la richiesta di preventivi. Magari l’hai installato ma senza mai provare che i messaggi vengano effettivamente recapitati. Può succedere che i messaggi partano ma finiscono nella cartella dello spam, oppure che non vengano proprio inviati dal sito.

Un modo semplicissimo per verificare che il tuo sito WordPress sia in grado di inviare email è quello di installare un plugin come WP Mail SMTP. Una volta installato e attivato, questo plugin dispone di una funzione che permette di provare a inviare un’email dal sito.

Se il plugin restituisce un messaggio di errore, e soprattutto se non ti arriva alcuna mail, sai di avere un problema. Le soluzioni che ti segnalo in questo articolo, ti permettono però di risolverlo.

Test invio email su WordPress

Inviare email usando il server di hosting che ospita il sito

Solitamente i servizi di hosting tradizionale dispongono già di un server di posta utilizzabile dal CMS per l’invio di email. Infatti anche WordPress, di default, utilizza tale server di posta per l’invio dei propri messaggi.

Sempre più servizi di hosting, per le ragioni più diverse, scelgono di non fornire tale servizio.

In altri casi, ad esempio qualora tu decida di utilizzare servizi come Cloudways o gestire i tuoi server con strumenti come RunCloud, tanto per citarne due molto popolari, dovrai ricorrere a un servizio esterno per l’invio di email.

La scelta di utilizzare un server STMP o un servizio esterno per l’invio di email è indicata se sei alla ricerca di un maggior grado di affidabilità e soprattutto se non vuoi sobbarcarti l’onere di gestire un server di posta.

Personalmente, sui miei siti, utilizzo sempre un servizio esterno per l’invio dei messaggi di posta elettronica.

Vediamo quindi quali sono i servizi più diffusi che ti permettono di inviare messaggi di posta elettronica da WordPress o da qualsiasi altro CMS o web app.

Alcuni di questi servizi possono essere impiegati anche per l’invio di newsletter o altri messaggi di tipo broadcast, mentre altri sono esclusivamente dedicati all’invio di email transazionali.

Generalmente tutti questi servizi sono utilizzabili tramite API, ma offrono anche le credenziali per connettersi direttamente a un loro server SMTP.

Amazon SES (Simple Email Service)

Amazon Web Services

Il servizio di Amazon dedicato all’invio di messaggi di posta elettronica presenta dei prezzi veramente competitivi. 1.000 messaggi inviati costano infatti solo $0,10. Personalmente utilizzo questo servizio da parecchio tempo e non ho mai avuto un problema. L’interfaccia di gestione di Amazon SES non è la migliore dal punto di vista della semplicità di utilizzo.

In linea generale, l’utilizzo dei vari servizi messi a disposizioni da Amazon Web Services è rivolto agli addetti ai lavori come sistemisti, sviluppatori o comunque persone con almeno un minimo di competenze tecniche e con tanta voglia di leggere la documentazione. Non si tratta di servizi molto user friendly per l’utente finale.

Se vuoi usare Amazon SES con WordPress ti consiglio il plugin: WP Offload SES Lite.

SendGrid

SendGrid è uno dei servizi più popolari dedicato all’invio di email transazionali. SendGrid prevede un canone minimo mensile di $19,95 che permette di inviare fino a 50.000 email al mese, oppure è possibile usufruire di un piano gratuito che consente una quota massima di 100 invii al giorno.

SendGrid dispone anche di piani di abbonamento che prevedono anche l’utilizzo di un indirizzo IP dedicato. Tra le funzionalità offerte è prevista anche la possibilità di creare template personalizzati per i messaggi email. I servizi offerti da SendGrid sono rivolti soprattutto a clienti medio/grandi.

Se vuoi usare SendGrid con WordPress puoi usare plugin come il già citato WP Mail SMTP o il plugin FluentSMTP.

Mailgun

Mailgun è un’altra soluzione per gestire l’invio di email transazionali da siti WordPress. All’interno di un unico account è possibile gestire più domini e, per ogni dominio, puoi decidere se Mailgun debba occuparsi solo dell’invio o anche della ricezione di eventuali messaggi.

Il modello di pricing di Mailgun prevede una prova gratuita e i piani a pagamento partono da $35 al mese.

Se vuoi usare Mailgun con WordPress ti consiglio il plugin: Mailgun for WordPress, oppure WP Mail SMTP o FluentSMTP.

Sparkpost

sparkpost-logo

Un altro servizio interessante è Sparkpost, che mette a disposizione un piano gratuito che consente di provare il servizio e poi piani a pagamento che partono da circa $20 al mese.

Anche in questo caso è disponibile un plugin dedicato per WordPress (che non viene aggiornato da parecchio). Meglio però ricorrere a un plugin come FluentSMTP.

Postmark (il mio preferito)

Postmark offre piani che partono da $10 al mese, ma è possibile attivare anche un piano gratuito che consente un massimo di 100 invii mensili.

Postmark permette di creare e gestire diversi server di invio. In questo modo, all’interno del tuo account puoi creare diversi server, ognuno dedicato a un cliente, oppure a un sito.

Inoltre, all’interno di ogni server è possibile creare vari Message Streams, in modo da distinguere le varie tipologie di comunicazione e garantire la miglior deliverability. È possibile quindi creare un Message Stream riservato all’invio di newsletter con gli aggiornamenti del blog, un Message Stream da utilizzare per l’invio di email promozionali e un Message Stream per le email transazionali da utilizzare per l’invio di notifiche dall’e-commerce.

Postmark, rispetto a servizi come Amazon SES è incredibilmente più facile da usare e il supporto è di grande aiuto. Nel 2022 Postmark è stato acquisito da ActiveCampaign che l’ha integrato all’interno della propria piattaforma di email marketing automation.

Grazie a questa integrazione, gli utenti di ActiveCampaign hanno la possibilità di inviare email transazionali all’interno delle varie automazioni.

Automazione su ActiveCampaign con email transazionali di Postmark

Se vuoi integrare Postmark con WordPress puoi usare il plugin: Postmark for WordPress ma personalmente preferisco usare FluentSMTP perché permette di sfruttare meglio i Message Streams messi a disposizione da Postmark.

In conclusione…

Ho cercato di riassumere in questo articolo tutte le migliori soluzione per l’invio di email da WordPress in modo sicuro e affidabile, utilizzando servizi pensati appunto per questo scopo ed evitando i problemi che si possono incontrare utilizzando il mail server presente sulla stessa macchina che ospita il sito.

Sulla maggior parte dei miei siti WordPress utilizzo Postmark oppure Amazon SES e mi trovo molto bene con entrambi questi servizi. Il principale vantaggio di Amazon SES sono i prezzi molto convenienti e l’affidabilità. Di Postmark apprezzo soprattutto la flessibilità, la facilità d’uso, l’integrazione con ActiveCampaign e l’ottima qualità del servizio.

Quindi, qualora desideri una soluzione più affidabile per l’invio di email dal tuo sito, ti consiglio di provare questi servizi.

Articoli che ti suggerisco…

Nessun articolo correlato

9 commenti su “I servizi per inviare email transazionali (e non solo) con WordPress in modo affidabile”

  1. Ciao! Uno di questi plugin è possibile collegarlo a paypal? Intendo: E’ possibile mandare una email con del contenuto (non l’email di ricevuta d’acquisto) dopo che l’utente ha effettuato il pagamento?

    Rispondi
    • Ciao, questi plugin si occupano solo di inviare le email. Quando inviarle e per quale motivo inviarle devi impostarlo tu oppure farlo fare ad altri plugin. Ad esempio quelli che si occupano di gestire la vendita dei prodotti.

      Rispondi
  2. Ciao io avrei bisogno di un plugin wordpress di registrazione per cui alla fine dell’inserimento di email e dati dell’utente, viene inviata immediatamente una mail con un allegato.

    E’ possibile secondo voi?

    Rispondi
  3. e se volessi allegare ad ogni nuovo utente registrato un pdf ogni volta diverso, con un numero progressivo? Io uso mailchimp ma non mi sembra che invii la mail automatica ad un singolo utente che si registri, si può fare e come?

    Rispondi
    • Alla registrazione gli mandi un PDF (o meglio, una mail che contiene il link per scaricarlo) e poi realizzi un funnel che invia ulteriori mail con eventualmente ulteriori alleggati.
      Lo fa praticamente qualsiasi servizio di newsletter a pagamento, io consiglio Active Campaign ma anche Mailchimp, nei piani a pagamento, implementa la stessa cosa.

      Rispondi
      • Esatto, MailChimp offre funzionalità di marketing automation anche nel piano gratuito. Quindi puoi predisporre una sequenza di invii stabilendo in anticipo gli intervalli di invio a partire dall’iscrizione dell’utente.

        Rispondi

Lascia un commento