Come collegare Google Analytics 4 a WordPress

Come inserire il codice di Analytics su WordPress ed evitare di tracciare le visite degli utenti loggati

Scritto da Tiziano Fogliata
Aggiornato il

Google Analytics è il servizio messo a disposizione da Google che ti permette di tracciare e analizzare il traffico del tuo sito Web (e non solo).

Essendo gratuito, non è una sorpresa che sia uno dei sistemi più utilizzati per monitorare le visite e il comportamento degli utenti sui siti web. In numerosi casi è installato e poco (o mai utilizzato), ma questo è un tema al quale ho dedicato un altro articolo nel quale parlo anche delle alternative a Google Analytics.

Google Analytics 4

Il 14 ottobre 2020 Google ha reso disponibile Google Analytics 4, la nuova versione dello strumento di web analytics di Google.

Inoltre, il 16 marzo del 2022 Google ha annunciato che a partire dal 1 luglio 2023 la versione Universal Analytics di Google Analytics non sarà più attiva e non raccoglierà più i dati di traffico dei siti sui quali è presente il codice di monitoraggio.

Questo significa che, chi vuole continuare a utilizzare lo strumento di Google per monitorare e analizzare il traffico sul proprio sito, dovrà per forza passare a Google Analytics 4. Considera anche che in futuro non sarà più nemmeno possibile accedere ai rapporti della vecchia versione di Google Analytics.

Come collegare Google Analytics 4 a WordPress?

Se vuoi installare Google Analytics 4 sul tuo sito WordPress, in questo video ti spiego come fare. Anche perché, prima attivi la nuova versione di Google Analytics, prima potrai iniziare a raccogliere i dati. Google Analytics 4 infatti, non mostra i dati raccolti con le versioni precedenti di Google Analytics.

Come installare Google Analytics 4 su WordPress
play-rounded-fill

Come installare Google Analytics 4 su WordPress

Nel video ti indico come procedere all’inserimento del codice di Google Analytics 4 su un sito WordPress utilizzando:

Quanto mostrato nel video in merito all’utilizzo del tema GeneratePress Premium è possibile effettuarlo anche con la versione Pro del tema Astra, che dispone di una funzionalità simile. In altri temi è possibile che sia presente una sezione nella quale è possibile incollare il codice di tracciamento di Google Analytics.

Recuperare l’ID Misurazione di GA4 o il codice del tag globale del sito

Sia che tu utilizzi un plugin specifico per Google Analytics, oppure che decida di inserire manualmente il codice di monitoraggio fornito da Google devi conoscere l’ID Misurazione associato alla tua proprietà Google Analytics.

Quindi, una volta creata la tua proprietà sul sito di Google Analytics, devi recuperare questo codice. Lo puoi trovare nella sezione di Amministrazione nell’interfaccia di Google Analytics.

Home Page di GA4

Poi ti basta cliccare sulla voce “Stream di dati” che trovi nella colonna della tua proprietà:

Come accedere allo stream di dati di una proprietà GA4

Nella schermata successiva devi selezionare lo stream di dati che hai creato per il tuo sito. Nella maggior parte dei casi vedrai un solo stream di dati, quindi non ti puoi sbagliare 😉

Stream dati GA4

Nella schermata che ti apparirà successivamente, trovi tutto quello che ti serve.

In questa schermata, in alto a destra trovi l’ID Misurazione univoco per il tuo sito. Mentre più in basso, aprendo la sezione “Tag globale del sito (gtag.js)” puoi recuperare l’intero codice di monitoraggio, che puoi installare manualmente sul tuo sito.

Codice GA4

Alcune delle novità di Google Analytics 4

È sbagliato considerare Google Analytics 4 semplicemente come un restyling di Google Analytics con una nuova veste grafica. È tutta un’altra cosa e molte delle cose che avevi imparato, ora sono diverse e in alcuni casi non ti serviranno più a nulla.

La nuova versione di Google Analytics si allontana dal concetto di sessione e si concentra maggiormente sugli eventi che avvengono all’interno di un sito o di un’app. Nei rapporti, sparisce la frequenza di rimbalzo per lasciare spazio al tasso di coinvolgimento. Google Analytics 4 utilizza un modello di dati completamente diverso rispetto a quello precedentemente utilizzato da Google Analytics.

Non si tratta insomma di un semplice aggiornamento, ma di un sistema completamente diverso rispetto a quello precedente. Per questo motivo Google obbliga alla creazione di una nuova proprietà per poter iniziare a utilizzare Google Analytics 4.

…e la vecchia versione di Google Analytics?

Come ti ho già accennato, Google ha annunciato che da luglio 2023 non sarà più attiva. Lascio comunque il video nel quale spiego come installare la vecchia versione e collegarla a un sito WordPress.

Come controllare che Google Analytics è attivo sul tuo sito

Esistono diversi metodi per verificare che Google Analytics stia effettivamente raccogliendo i dati di traffico sul tuo sito.

Accedere ai rapporti in tempo reale

Una prima modalità è quella di consultare i rapporti in tempo reale su Google Analytics, che ti permettono di vedere il conteggio dei visitatori attivi sul tuo sito negli ultimi 30 minuti.

Usare il Google Tag Assistant

Puoi accedere al sito https://tagassistant.google.com/ e aggiungere il dominio del tuo sito per verificare che i dati vengano raccolti.

Verificare la presenza del codice di monitoraggio nel codice HTML della pagina

È un metodo rapido per la verifica che consiste nel visualizzare il sorgente della pagina del tuo sito. Ecco come fare:

  • Prova ad accedere alla home page del tuo sito.
  • Posiziona il mouse in un punto vuoto della pagina (possibilmente non sopra un’immagine o un video) e clicca col tasto destro del mouse.
  • Seleziona la voce “Visualizza sorgente pagina”.
  • A questo punto dovrebbe comparire una nuova finestra che ti mostra tutto il codice HTML della pagina.
  • All’interno della sezione <head></head> della pagina dovresti trovare il codice di Google Analytics.

Usa gli strumenti per sviluppatori del browser

Se utilizzi un browser come Chrome, ma questa funzione è disponibile sulla maggior parte dei browser, è possibile accedere agli strumenti per sviluppatori.

Una volta aperti, ti basta selezionare la scheda Rete (o Network) e ricaricare la pagina.

Poi nel campo di ricerca di questi strumenti, inserisci la parola “collect” oppure l’ID di misurazione della tua proprietà Google Analytics.

Se vedi un risultato che riporta il codice 204 nella colonna Stato, significa che lo script di monitoraggio di Google Analytics 4 sta funzionando correttamente.

Verifica ping Google Analytics 4 con gli strumenti per sviluppatori del browser

Come hai potuto vedere esistono diversi modi per collegare Google Analytics 4 al tuo sito WordPress e anche diverse modalità per controllare di aver effettuato correttamente l’operazione.

Articoli che ti suggerisco…

Lascia un commento