Dati strutturati di Google e le novità introdotte da Genesis 2.2.6

Le novità introdotte dalla nuova versione di Genesis per i microdata di schema.org

Scritto da Tiziano Fogliata

I dati strutturati sono un modo di arricchire e annotare le informazioni presenti all’interno di una pagina Web (ma non solo) così da aiutare i sistemi informatici, ad esempio gli algoritmi dei motori di ricerca, a comprendere meglio il il contenuto e il contesto di tali informazioni.

Novità del framework Genesis per i dati strutturati

Google e altri motori di ricerca, ad esempio, possono usare tali dati sia per capire con maggior precisione le informazioni presenti su una pagina, ma anche per rappresentare in modo diverso tali pagine all’interno dei propri risultati di ricerca. Qui puoi vedere alcuni esempi di quelli che vengono definiti Rich Snippet.

schema.org è un vocabolario per questi dati strutturati, non è l’unico ma è sicuramente il più diffuso. Il vocabolario contiene diverse voci e per ognuna di queste voci è prevista una sintassi particolare. Tra le voci presenti ci possono essere ad esempio:

  • Recipe per le ricette
  • Event per gli eventi
  • Article per gli articoli e le notizie
  • …e molti altri ancora

Genesis e il supporto ai dati strutturati

Ieri StudioPress ha rilasciato una nuova versione 2.2.6 del framework Genesis e, tra le novità introdotte, una delle più significative riguarda alcune modifiche all’integrazione dei microdata schema.org all’interno del framework.

Genesis supporta da tempo il vocabolario di schema.org per integrare i microdata all’interno dei temi WordPress.

Ad esempio, se utilizzi un tema basato su Genesis è probabile che le pagine dei tuoi post utilizzino il tipo di oggetto BlogPosting di schema.org tramite l’inserimento degli opportuni tag nel formato microdata all’interno del codice HTML della pagina.

Con la crescita incredibile di WordPress e la sua versatilità, è emerso però un problema: non è detto che gli articoli di un sito WordPress siano effettivamente dei blog post. Potrebbero essere ad esempio dei podcast, delle gallerie di immagini o una serie di video.

Inoltre Google richiede che qualsiasi contenuto contrassegnato come Article (o sottotipologie di Article come ad esempio NewsArticle, Report o appunto BlogPosting) debba necessariamente includere informazioni relative al publisher e anche un’immagine associata all’articolo.

Verificando la pagina di un articolo con lo strumento per la verifica dei dati strutturati di Google si ottengono infatti diverse segnalazioni di errore se non vengono rispettati tali requisiti:

dati-strutturati-BlogPosting

Per questo motivo nella nuova versione di Genesis, la classificazione BlogPosting è stata sostituita con la più generica CreativeWork. Tale classificazione infatti ha requisiti più blandi e non necessità ad esempio di inserire informazioni sul publisher e nemmeno l’obbligo di un’immagine allegata.

Lo stesso contenuto, con la nuova versione di Genesis non genera  errori con lo strumento per la verifica dei dati strutturati di Google:

dati-strutturati-CreativeWork

È opportuno sapere infatti che le classificazioni dei tipi di contenuto all’interno di schema.org si basano su una scala gerarchica.

Ad esempio BlogPosting è una specifica tipologia di SocialMediaPosting che a sua volta è una tipologia di Article che è una tipologia di CreativeWork che è un tipo di Thing.

In pratica la nuova versione di Genesis anziché classificare gli articoli con la più stringente tipologia BlogPosting ha preferito adottare la più generica classificazione CreativeWork.

Se vuoi utilizzare comunque BlogPosting

Fortunatamente però il team di sviluppo di Genesis ha messo a disposizione anche alcune righe di codice che possono inserite all’interno del file functions.php del proprio tema (se ovviamente è basato su Genesis) per utilizzare comunque il microdata markup della tipologia BlogPosting.

Se ad esempio i tuoi articoli sono effettivamente blog post va benissimo utilizzare la tipologia BlogPosting, basta tenere presente i requisiti richiesti da questo formato.

Altre novità di Genesis 2.2.6

Compatibilità con WordPress 4.4 e supporto ai term meta data

La nuova versione di Genesis ha inserito il supporto ai term meta data introdotti nella versione 4.4 di WordPress. Genesis in passato già supportava le informazioni aggiuntive per le tassonomie (categorie e tag), ma ora WordPress ha introdotto un metodo ufficiale per gestirle (come già avveniva per i post) e la nuova versione di Genesis utilizza appunto questa nuova funzione.

Se ti è piaciuto e hai trovato utile questo articolo, eccone altri che potrebbero interessarti

Nessun articolo correlato

14 commenti su “Dati strutturati di Google e le novità introdotte da Genesis 2.2.6”

  1. Ma per wordpress come funziona? O meglio, nel mio GWT mi dà molti errori per quanto riguarda la sezione foodevent markup.schema.org

    Premetto che non sono espertissimo in materia, ma c’è un modo per eliminare questo tipo di errori? Fra l’altro il mio è un blog di ricette, e io non vorrei nemmeno quella voce, in quanto mi dice che manca la location, l’ora di inizio ecc ecc, che non servono a nulla per una ricette.

    Come posso fare?

    Rispondi
    • Ciao Daniele, nel tuo caso credo che dipenda dal tema o da qualche plugin il fatto che tu abbia impostato il markup FoodEvent per i tuoi post. Sicuramente non è una cosa impostata di default da WordPress.

      Rispondi
      • Ok, quindi secondo te come posso eliminare questa cosa?

        Plugin non credo di averli che creano questa cosa. Sarà dentro al template? Come posso scoprire ed eliminare?

        Rispondi
        • È quasi sicuramente un’impostazione del template o una funzionalità nativa e non configurabile attraverso le opzioni del tema.
          Il tema che usi non lo conosco, ma mi pare sia presente su ThemeForest. Ti consiglio di contattare lo sviluppatore del tema e chiedere informazioni a lui. Per 6 mesi dalla data dell’acquisto dovresti avere diritto al supporto.

          Rispondi

  2. <meta itemprop="url" content="”>
    <meta itemprop="datePublished" content="” />

    ID, ‘cuisine’, __(‘Cuisine: ‘, ‘FoodRecipe’), ‘, ‘, ”)) ? get_the_term_list( $post->ID, ‘cuisine’, __(‘Cuisine: ‘, ‘FoodRecipe’), ‘, ‘, ”) : ”; ?>

    Scusa, questo è quello corretto.

    Rispondi
  3. Ciao Tiziano,

    Ho appena cambiato il tema del blog, il nuovo si chiama Jannah Theme (è un magazine su Theme Forest), sulle impostazioni dei post c’è proprio la funzione di attivazione dei Dati Strutturati con 3 opzioni News Article – Article – BlogPosting, io uso homepage come magazine e articoli normali con foto e scrittura nient’altro a parte qualche link, io ho selezionato Article non so se ho fatto bene, perchè su Search google console ora mi ritrovo:

    NewsArticle ……. Markup: schema.org 900… pagine
    Article………… Markup: schema.org 600… pagine

    Grazie

    Rispondi
    • Dovresti dare un’occhiata al codice generato dal tema (che non conosco) oppure contattare lo sviluppatore di tale tema per chiedere delucidazioni in merito alla generazione dei dati strutturati.
      Tieni comunque presente che nella gerarchia si schema.org BlogPosting e NewsArticle sono tipi di contenuto più specifici rispetto ad Article.

      Rispondi
      • Ciao Tiziano,

        l’ho disattivato, anche perchè a me non interessa che compaiano altri dati nella ricerca, non so se ho fatto bene a disabilitarlo, non comporta nulla no?

        Rispondi

Lascia un commento