Come cancellare a aggiornare la cache di Facebook (e anche quella di LinkedIn e Twitter)

Per evitare che su Facebook venga visualizzata la vecchia versione di un tuo articolo

Scritto da Tiziano Fogliata
Aggiornato il

Se pubblichi spesso contenuti sul tuo blog, qualche volta ti sarà probabilmente capitato di dover correggere il titolo, il sommario di un articolo appena pubblicato oppure di avere la necessità di sostituire l’immagine in evidenza.

aggiornare-cache-facebook

Magari ti sarai accorto di dover apportare tali modifiche dopo aver provato a condividere quell’articolo su Facebook.

In quel caso avrai notato che, anche dopo aver modificato il titolo, il sommario o l’immagine contenuta in quell’articolo, su Facebook continuavano ad apparire i vecchi contenuti.

Il problema risiede nel fatto che Facebook mantiene quei contenuti nella sua cache per un determinato periodo di tempo, in modo da non doverli recuperare dal sito di origine ogni volta.

Per ovviare a tale inconveniente e fare in modo che Facebook utilizzi la versione più recente dei propri contenuti il primo passo da fare è accedere alla pagina del Debugger tool di Facebook.

Poi è sufficiente inserire l’URL della pagina del proprio articolo e cliccare sul pulsante “Debug“. Questo permette di visualizzare le informazioni che Facebook ha o aveva precedentemente raccolto su quella pagina, inclusa la data e l’orario dell’ultimo scraping, ossia del recupero delle informazioni da parte di Facebook.

Cliccando quindi sul pulsante “Esegui lo scarping di nuovo” si ordina a Facebook di aggiornare le informazioni relative a quella pagina, aggiornando così la cache.

Ogniqualvolta avrai la necessità di aggiornare titolo, immagine o sommario di un tuo articolo e vorrai essere sicuro che su Facebook non appaiano le informazioni vecchie, con questo sistema puoi aggiornare velocemente la cache di Facebook ed evitare di condividere un tuo articolo con l’immagine o un testo sbagliato.

Come aggiornare la cache di LinkedIn

Così come per Facebook, anche LinkedIn ha un apposito strumento dedicato per questo scopo. Si chiama Post Inspector.

L’utilizzo è ancora più semplice, basta visitare la pagina dello strumento, inserire l’URL che ti interessa e premere il pulsante Inspect.

LinkedIn Post Inspector

Dopo aver cliccato il pulsante, LinkedIn mostra le informazioni aggiornate.

Come aggiornare la cache di Twitter

Procedimento analogo anche per Twitter, per il quale basta visitare lo strumento Card Validator.

In quella pagina basta inserire l’URL e poi cliccare su Preview Card.

Twitter Card Validator

Con questo strumento, a volte, le immagini non vengono aggiornate. In questi casi è meglio caricare l’immagine con un nuovo nome file.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Nessun articolo correlato

Lascia un commento