eCommerce Google Analytics Misurare Plugin WordPress

Tracciamento di WooCommerce con Google Analytics 4 e GTM

Tiziano Fogliata

Scritto da: Tiziano Fogliata

Se hai un sito WordPress e lo usi per vendere prodotti o servizi, è molto probabile che tu abbia installato WooCommerce, una delle piattaforme e-commerce più diffuse al mondo.

Per migliorare i risultati in termini di vendite del tuo sito e-commerce è fondamentale conoscere tutti i dettagli sul comportamento degli utenti sul tuo negozio.

Per poterlo fare, in questo articolo ti spiego come attivare il monitoraggio e-commerce di Google Analytics sul tuo sito WordPress, utilizzando Google Analytics 4 e Google Tag Manager.

Molto probabilmente sei abituato a usare Google Analytics per monitorare il traffico del sito, sapere da dove arrivano le visite, quali sono le pagine più visitate e molto altro.

Google Analytics è uno strumento prezioso anche per monitorare l’andamento di un sito e-commerce e per collegare i dati sulle visite con quelli degli ordini generati dal tuo negozio.

Sapere da dove arrivano i clienti che effettuano gli ordini di importo più elevato ti permette di ottimizzare le tue campagne e le varie strategie di acquisizione. Valutare i tassi di conversione e-commerce in base al dispositivo usato, ti consente di scoprire se il tuo sito carrello è perfettamente ottimizzato anche per gli smartphone o se è necessario apportare degli interventi. Questi sono alcuni esempi delle informazioni che un corretto monitoraggio e-commerce con Google Analytics è in grado di fornirti.

I passaggi da effettuare per abilitare il tracciamento e-commerce con Google Analytics 4 e Google Tag Manager per un sito WordPress che utilizza WooCommerce sono relativamente semplici.

Ecco cosa ti serve:

  • Un sito WordPress con installato WooCommerce
  • Un account Google per utilizzare Google Analytics 4 e Google Tag Manager
  • Il plugin gratuito GTM4WP

In questo articolo ho già spiegato come attivare una proprietà Google Analytics 4 e in quest’altro articolo ho spiegato come attivare un account e creare un contenitore su Google Tag Manager e come attivare il tracciamento di Google Analytics 4 tramite Google Tag Manager.

Il concetto importante da ricordare è che, se utilizzi Google Analytics con Google Tag Manager, non devi installare il codice di monitoraggio di Google Analytics sul tuo sito WordPress e non devi usare i vari plugin per Google Analytics. Tutti i tracciamenti vengono effettuati con i tag di Google Analytics installati e configurati su Google Tag Manager.

Attivare il monitoraggio e-commerce di WooCommerce con GTM

Avendo già attivato il plugin GTM4WP e avendolo collegato al proprio contenitore creato su Google Tag Manager, per attivare il tracciamento e-commerce è necessario attivare l’integrazione di GTM4WP con WooCommerce.

Per farlo, devi andare nella sezione Integration -> WooCommerce nelle impostazioni del plugin GTM4WP.

L’opzione principale da attivare è “Track enhanced e-commerce”. Poi ti suggerisco di attivare anche “Cart content in data layer”, “Order data in data layer” e “Exclude tax from revenue”. Poi è importante salvare le modifiche alle impostazioni del plugin.

Attivare dataLayer WooCommerce per Google Tag Manager

Successivamente, ti invito a consultare la documentazione fornita dall’autore del plugin GTM4WP nella quale è spiegato come configurare Google Tag Manager per poter tracciare le transazioni generate sul sito con WooCommerce.

La cosa più importante è il al GA4 container template presente in quella pagina. Lo devi scaricare e poi importare all’interno del tuo container Google Tag Manager (in Amministrazione -> Importa contenitore). Nella documentazione del plugin GTM4WP è spiegato tutto.

Importa contenitore GTM

Una volta importato il contenitore, su Google Tag Manager è stato creato:

  • l’evento “Event – Ecommerce Events GA4” che permette di attivare il tracciamento dei vari eventi relativi all’e-ecommerce (view_item, view_item_list, select_item, add_to_cart, remove_from_cart, view_cart, begin_checkout, add_payment_info, add_shipping_info, purchase).
  • tutte le variabili necessarie per raccogliere le informazioni associate ai vari eventi (Ecommerce Value, Ecommerce Transaction ID, Ecommerce Currency, Ecommerce Items…)
  • il tag “GA4 – Event – Ecommerce events” già configurato per attivarsi in concomitanza dei vari eventi e-commerce e con i parametri impostati per essere valorizzati con le variabili del punto precedente.

A questo punto rimangono ancora due operazioni fondamentali da effettuare.

La prima è agganciare il tag “GA4 – Event – Ecommerce events” al tag di configurazione di Google Analytics 4.

Collegamento con il tag di Google Analytics: configurazione di GA4

La seconda e ultima è la pubblicazione del contenitore di Google Tag Manager. Per pubblicare il contenitore devi cliccare il pulsante “Invia” che trovi in alto a destra e poi il pulsante “Pubblica” e successivamente il link “Continua” nella finestra che comparirà successivamente.

Questa operazione consente la messa online della nuova versione aggiornata del contenitore. Ora puoi utilizzare la funzione Anteprima di Google Tag Manager per verificare che il tracciamento funziona correttamente. Oppure puoi attendere che si verifichino le prime transazioni sul tuo sito e controllare se vengono tracciate da Google Analytics 4.

Considera che gli utenti che utilizzano sistemi per il blocco della pubblicità e dei tracciamenti quasi sicuramente bloccheranno l’attivazione di Google Tag Manager e di Google Analytics. Di conseguenza, non risulteranno nei rapporti di Google Analytics relativi al tuo sito.

I vari eventi e-commerce raccolti grazie alla nuova configurazione, oltre che nella sezione in tempo reale di GA4, saranno poi visibili nella sezione Coinvolgimento -> Eventi di GA4. Come puoi vedere, associato all’evento purchase c’è anche l’importo totale delle transazioni generate.

Eventi e-commerce GA4

Rapporti più dettagli sull’e-commerce si trovano poi nella sezione Monetizzazione di GA4, oppure possono essere costruiti nella sezione Esplora di Google Analytics 4.

Conclusioni e alternative

L’utilizzo di Google Tag Manager è il modo più flessibile e potente per sfruttare il tracciamento dei vari eventi e-commerce (e non solo quelli) con Google Analytics 4.

Altre alternative con WordPress e WooCommerce che non richiedono l’utilizzo e la configurazione di Google Tag Manager sono possibili utilizzando plugin come:

Altri articoli che ti suggerisco…

All'interno di questa pagina sono presenti alcuni link di affiliazione verso siti esterni. Tali link mi permettono di guadagnare una piccola commissione nel caso in cui tu acquisti tali prodotti o servizi. Le opinioni espresse sono esclusivamente personali e, in nessun caso, ricevo dei compensi per effettuare recensioni positive.

Lascia un commento