Plugin

Un plugin è fondamentalmente del codice che permette di aggiungere o modificare funzionalità in un sito WordPress. I plugin possono essere composti da un singolo file PHP o, più comunemente, da un insieme di file e cartelle.

Per WordPress sono disponibili decine di migliaia di plugin, molti dei quali gratuiti e altri a pagamento. I plugin sul sito WordPress possono essere installati in molti modi. Ad esempio dalla sezione plugin presente all’interno dell’area di amministrazione di un sito WordPress è possibile accedere installare tutti i plugin presenti sul repository ufficiale di WordPress, oppure puoi installare qualsiasi altro plugin semplicemente caricando l’apposito file zip di quel plugin. Volendo è anche possibile installarli e rimuoverli usando un client effettivi accedendo direttamente alla cartella /wp-content/plugins/.

Per installare un plugin su un sito WordPress è necessario avere i privilegi di amministrazione. Non tutti gli utenti del sito WordPress infatti (e aggiungerei fortunatamente) possono installare, attivare e rimuovere plugin.

Uno dei consigli più semplici, ma sempre validi, che è possibile fornire a un nuovo utilizzatore di WordPress è quello di installare con cautela i plugin, stando ben attento a valutare se si tratta di un plugin di qualità oppure no. Per valutare correttamente la qualità sarebbe necessario conoscere molto bene il codice, ma alcuni indicatori ci possono aiutare. Il numero di installazioni di quel plugin, la media delle recensioni e il fatto che sia aggiornato e compatibile con la versione corrente di WordPress sono sicuramente indicazioni positive.

Un plugin non aggiornato da anni e con poche installazioni al suo attivo solitamente è preferibile evitarlo.

Il numero dei plugin installati può incidere sulla velocità del tuo sito e sulla sua affidabilità. Non esiste un numero massimo di plugin che è consentito installare, ma più che il numero in sé conta la qualità dei plugin. Un plugin scritto male incide molto più pesantemente rispetto a 20 o 30 plugin realizzati correttamente.

Altre due buone regole sono quelle di disattivare ed eliminare sempre i plugin che non ti servono più che non sono necessari sul tuo sito e l’altra quella di aggiornare sempre i plugin per i quali disponibile un aggiornamento prima di effettuare l’aggiornamento di WordPress.