Eye tracking e comportamento degli utenti sulle SERP di Google

Scritto da Tiziano Fogliata

L’Eye tracking è un processo di misurazione che, applicato all’analisi di una pagina web, consente di rilevare il movimento degli occhi in modo da individuare i punti sui quali si concentra maggiormente l’attenzione dell’utente.

Google ha recentemente pubblicato alcuni risultati relativi agli studi di eye tracking condotti sulle proprie SERP per mostrare i benefici derivanti dall’introduzione della Universal Search.

Secondo quanto affermato da Google, la presenza di immagini all’interno del normale flusso di risultati permette agli utenti di individuare più facilmente i risultati che stanno cercando. Inoltre pare che tali immagini non interferiscano più di tanto con il normale processo di scansione dei risultati effettuato dagli utenti.

Non tutti però sono d’accordo con questo giudizio. In un articolo pubblicato su SearchCowboys viene sottolineato come sia evidente che nelle SERP nelle quali è presente un’immagine l’utente abbia la tendenza a fermarsi nella parte più alta della pagina, senza scrollare alla ricerca di risultati posizionati più in basso.

Questa osservazione appare sufficiente per affermare che Universal Search influenza il comportamento degli utenti sulle SERP. Non modificherà forse il processo di scansione dei vari risultati ma altera sicuramente il processo di scelta.

Articoli che ti suggerisco…

Nessun articolo correlato