I motivi che spingono a scrivere un post

Scritto da Tiziano Fogliata

Su The Blog Herald ho letto con interesse questo post di Lorelle VanFossen che suggerisce quattro diverse tipologie di filtro per determinare se vale la pena o meno scrivere un post sul proprio blog.

Eccole in versione lievemente rielaborata:

Mantenersi focalizzati su un argomento

Questo criterio dipende da quanto intendiamo mantenere focalizzato il nostro blog. Se abbiamo impostato il blog come un flusso di coscienza privo di qualsiasi tipo di vincolo, allora possiamo anche scordarci di questo filtro.
In molti casi però i blog che amiamo leggere (o sui quali scriviamo) sono rivolti ad un tema particolare e spesso, a malincuore, capita di decidere di non scrivere in merito a quella notizia, per non andare fuori tema. Quasi spinti da un senso di rispetto verso i lettori.

Passione per l’argomento

Quando entra in gioco la sfida tra lo “scrivo perché devo” e lo “scrivo perché voglio”. Questo filtro ha molto a che fare con quello successivo ed è strettamente correlato alla tipologia di blog.

Vantaggi derivanti dal post

C’è anche chi scrive pensando soprattutto ai benefici che ne può ricevere, come ad esempio attirare nuovi lettori, essere condiviso sui social o linkato da altri siti. Questo obiettivo può essere motivato dall’interesse di incrementare i ricavi pubblicitari, affermarsi come esperto di un determinato settore o migliorare la propria visibilità.

Valori morali e culturali

Anche i valori morali e culturali entrano in gioco quando si tratta di scrivere un articolo sul proprio blog. Questi filtri determinano se l’argomento oggetto di discussione è in linea o meno con i nostri valori. C’è ad esempio chi preferisce evitare di trattare di religione o di politica, mentre altri blogger li utilizzano come temi portanti dei propri articoli.

Naturalmente questi non sono gli unici filtri che è possibile individuare e non ritengo nemmeno che questi possano andare bene per tutte le circostanze. Capita inoltre piuttosto spesso che il filtro utilizzato dall’autore dell’articolo sia più di uno e che tutto il processo decisionale si sviluppi in maniera totalmente inconscia.

Articoli che ti suggerisco…

Nessun articolo correlato

3 commenti su “I motivi che spingono a scrivere un post”

  1. Un altro motivo (che ha che fare con il primo e con il secondo) è “Questo post mi aiuta a crescere?. Ha a che fare con approfondimenti che sono nei miei obiettivi (di lavoro, di vita, di volontariato…).”

    Perché un post costa tempo, e il tempo va indirizzato bene. In questo senso ritengo che il blog, specie quello personale, abbia appunto a che fare con la “persona”. Cresce il blog se cresce la persona e viceversa.

    Rispondi
  2. Trovo che questa lista dovrebbe essere adottata come riferimento da chiunque gestisca il propro blog con un minimo di criterio. Ti ringrazio per averla postata ne farò tesoro.

    Rispondi
  3. il mio unico criterio prima di scrivere un post è questo

    1) cerco su google se qualcuno ne ha già parlato

    2) se ho qualcosa di interessante da aggiungere scrivo, altrimenti no.

    Rispondi

Lascia un commento