3 ragioni per non utilizzare Twitter in azienda

Sul blog di Seo Hosting è stato pubblicato un articolo che illustra tre buoni motivi per i quali Twitter non è adatto per essere utilizzato da un’azienda. Tali ragioni non derivano da limiti intrinseci dello strumento, ma più che altro da valutazioni oggettive che un’azienda dovrebbe fare prima di avventurarsi nel mondo dei 140 caratteri.

Il vostro pubblico non usa Twitter

Anche se l’audience di Twitter è in costante crescita, non è detto che i vostri clienti o potenziali tali siano corsi in massa ad aprire un account su questo servizio. Magari sono tutti su Facebook o LinkedIn e ignorano del tutto l’esistenza di Twitter. Se l’età media è piuttosto elevata, non ha una particolare confidenza con la tecnologia e non passa le giornate a twittare dal telefono cellulare, probabilmente non è particolarmente utile investire nella creazione e gestione di questo canale di comunicazione.

Se invece non conoscete il vostro pubblico di riferimento, questo è un altro problema che fareste meglio ad affrontare.

Non avete tempo per usare Twitter

Non basta aprire un account e scrivere un messaggio ogni due giorni per usare Twitter in maniera efficace. Dovete trovare il tempo per individuare nuovi contatti, seguire i messaggi degli altri e rispondere a quelli particolarmente interessanti o che richiedono risposta da parte vostra. Chiedetevi quindi se avete il tempo di seguire quanto accade su Twitter o se potete delegare tale attività a qualcuno.

Non avete obiettivi chiari e definiti

Volete usare Twitter per fare pubblicità ai vostri prodotti? Per aumentare la brand awareness? Per cercare di risolvere i problemi dei clienti? Oppure non sapete perché usare Twitter?

Cercate quindi di porvi degli obiettivi chiari, in modo da poter misurare il successo o l’insuccesso di tale iniziativa. In questo modo anche la gestione dell’account Twitter risulterà più semplice, in quanto gli sforzi saranno completamente orientati verso uno scopo ben preciso. Altrimenti rischiate di dover inventare tutti i giorni qualcosa di nuovo da scrivere, senza sapere perché lo state facendo.

A proposito, utilizzare Twitter per farvi pubblicità non significa mandare un messaggio per ogni prodotto del vostro catalogo indicando il prezzo e dove è possibile acquistarlo ;)

Se siete interessati, Twitter ha pubblicato anche alcune indicazioni utili per chi intende utilizzare Twitter per il proprio business.

Iscriviti alla newsletter gratuita per ricevere consigli utili direttamente nella tua casella di posta

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.

Lascia un tuo commento, puoi partecipare anche usando uno dei tuoi profili social

Puoi inoltre condividere la discussione anche su Facebook e Twitter

  • Jose Gragnaniello

    si può riassumere tutto con gli obiettivi! Twitter può essere utilissimo per il customer care a mio avviso.

  • http://blog.teammatelabs.com Andrea Moro

    Assolutamente non condivido. Twitter nella maggior parte dei casi può avere dei risvolti positivi e andrebbe incluso nel digital mix.
    Sottointeso però il discorso degli obiettivi chiari e definiti, anche se poi nel processo di canalizzazione dello strumento, prima o poi si finirà tutti per seguire lo stesso percorso.

  • montanaripaolo

    In ogni caso, una prova la farei, per conoscere lo strumento. In pochissimo tempo potrebbe tornare utile (vedi Facebook)

  • http://twitter.com/daviderigon Davide Rigon

    Ciao Tiziano,
    un po' di tempo fa ho scritto anche io un articolo del genere:
    http://blog.rigondavide.com/twitter-non-funzion

    Questo che hai scritto te l'ho vissuto sulla mia pelle, ovvero 0 risultati a fronte di tanto impegno.
    Con il mio profilo personale di twitter ho raggiunto gli stessi risultati del profilo che rappresenta un mio sito. Solo che il profilo personale li ha raggiunti in 3 giorni mentre l'altro in 1 mese…

    Comunque questo accade perchè in italia sono in pochi ad usare twitter. I privati non lo usano…
    Invece negli usa la storia è diversa. Infatti alcuni miei followers sono Americani e seguono il profilo del mio sito internet perchè le foto non hanno bisogno di commenti…

  • http://twitter.com/daviderigon Davide Rigon

    Penso che sia più efficace facebook perchè puoi rispondere direttamente senza dover scrivere @nomeprofilo ecc

  • http://www.fogliata.net/ Tiziano Fogliata

    Per questo motivo credo sia importante valutare se il proprio pubblico di riferimento lo utilizza o meno, per evitare di impiegare risorse inutilmente.

    Certo che se Twitter viene utilizzato semplicemente per mandare delle segnalazioni in automatico, allora è un altro discorso, dato che in quel caso non c'è né impegno né strategia per l'azienda.

  • http://www.fogliata.net/ Tiziano Fogliata

    Per questo motivo credo sia importante valutare se il proprio pubblico di riferimento lo utilizza o meno, per evitare di impiegare risorse inutilmente.

    Certo che se Twitter viene utilizzato semplicemente per mandare delle segnalazioni in automatico, allora è un altro discorso, dato che in quel caso non c'è né impegno né strategia per l'azienda.

  • http://www.fogliata.net/ Tiziano Fogliata

    Per questo motivo credo sia importante valutare se il proprio pubblico di riferimento lo utilizza o meno, per evitare di impiegare risorse inutilmente.

    Certo che se Twitter viene utilizzato semplicemente per mandare delle segnalazioni in automatico, allora è un altro discorso, dato che in quel caso non c'è né impegno né strategia per l'azienda.

  • Pingback: 3 ragioni per non utilizzare Twitter in azienda « Fedemktg's Blog