FourSquare su Twitter e Facebook? Usare con cautela

FourSquare pare essere diventata la moda del momento, pure io che lo utilizzo sporadicamente ricevo ogni giorno nuovi inviti da persone che nemmeno conosco.

Ma di cosa si tratta? FourSquare è un servizio che, grazie al ricevitore GPS integrato sui moderni smartphone, consente di comunicare ai propri amici dove ci si trova, aggiungendo anche dei messaggi di stato come avviene con altri social network. Uno degli scopi principali del servizio dovrebbe essere quello di segnalare luoghi interessanti.

Si tratta sicuramente di un servizio che, a seconda dei punti di vista, può essere definito utile, inutile ma simpatico o per geek insaziabili ;)

Come Twitter, Facebook e altri servizi social, anche FourSquare presenta i suoi pro e i suoi contro. Questi ultimi dipendono principalmente da come viene utilizzato dalle persone.

Chi su Twitter manda messaggi ogni volta che prende un cappuccino, fuma una sigaretta o va in bagno, probabilmente vedrà in FourSquare una risorsa in più per comunicare al mondo, con tanto di mappa allegata al messaggio, il corretto espletamento delle proprie funzioni fisiologiche ;)

Fino a che il flusso di tali informazioni resta confinato all’interno del recinto di FourSquare poco male, dato che i destinatari sono solo le persone che hanno stretto amicizia con l’utente. Il problema inizia a diffondersi quando si decide di collegare il proprio account FourSquare a Twitter e/o Facebook.

In questo caso, se si sceglie di condividere sui due social network qualsiasi attività svolta su FourSquare, rischiate di rompere le scatole a centinaia di persone (a seconda del numero di follower che avete su Twitter e amici su Facebook) ogni volta che decidete di comunicare la vostra posizione e fare checkin su FourSquare.

E’ vero che se a qualcuno non piace quello che pubblicate può sempre decidere di smettere di seguire i vostri aggiornamenti. Però comunicare quotidianamente a tutti, quando uscite di casa la mattina, vi fermate al bar e rientrate a casa, vuol dire andarsela a cercare ;)

PS: non frega niente a nessuno nemmeno se siete diventato il sindaco di casa vostra o avete conquistato un nuovo distintivo ;) Per sapere di cosa si tratta consulta le pagine di aiuto di FourSquare.

  • http://wmlab.it Mattia

    Ottimo Post Tiziano, speriamo serva ad arginare questa fastidiosa tendenza ;-)

    • http://www.fogliata.net Tiziano Fogliata

      Al limite poi, basta smettere di seguire gli aggiornamenti dei contatti più “prolifici” ;)

      • http://wmlab.it Mattia

        Su Facebook per fortuna basta nascondere dalla Bacheca solo le notifiche di FourSquare…

        Per quanto riguarda Twitter invece, il problema è dover “de-followare” persone che intercalano aggiornamenti interessanti con i Check-in nei vari bar della zona ;-)

  • Mario

    Per nerd, non per geek. Un altro tool secondo me di dubbia utilità

    • http://www.fogliata.net Tiziano Fogliata

      No, per geek, il nerd non avrebbe amici con cui condividere ;)

  • http://www.doctorbrand.it/ Doctor Brand

    Ciao Tiziano e ciao a tutti!
    Mi permetto di segnalarvi questo mio approfondimento su foursquare e social media marketing:
    http://www.doctorbrand.it/2010/06/forsquare-social-media-marketing.html
    Che ne dite? A presto, jacopo :)

    • http://www.fogliata.net/ Tiziano Fogliata

      Ciao Jacopo, ottima segnalazione.

  • http://www.lucachirico.com luca chirico

    Ciao, guarda sono completamente d’accordo con te…

    tant’è che ho deciso da quando sono rientrato dalle ferie di effettuare checkin solo in luoghi interessanti e che ho piacere di condividere con gli altri, e quando mi metto per strada o mi fermo in qualche autogrill giusto per dare un riferimento di dove mi trovo in caso di necessità…

    Ti dirò di più la decisione l’ho messa anche nero su bianco nel post che avevo scritto per presentare foursquare.