Disqus, IntenseDebate e JS-Kit, tutte le novità dei sistemi di gestione dei commenti

intense-debateQuesti ultimi giorni sono stati densi di novità per quel che riguarda i diversi sistemi che si occupano della gestione dei commenti.

IntenseDebate ha introdotto una serie di plugin che consentono di inserire video e sondaggi nei commenti, permettendo anche a terzi di sviluppare questi plugin in modo da espandere le funzionalità del servizio.

Disqus invece, in collaborazione con uberVU, ha iniziato a sperimentare su un popolarissimo blog come Mashable, alcune nuove funzionalità che presto saranno disponibili per tutti gli utenti. Tali novità introducono il concetto di Social Media Comments. Questo sistema infatti permette di riportare nei commenti anche tutti i riferimenti ad un post (o a uno dei suoi commenti) che appaiono su Twitter, FriendFeed, Digg, Flickr, YouTube, Picasa, Vimeo e sulle principali piattaforme di blogging.

social-media-comments

JS-Kit da parte sua non è stata certo a guardare e ha acquisito le attività di SezWho, un altro competitor nel settore dei sistemi di gestione dei commenti. JS-Kit continuerà a mantenere operativi i servizi offerti da SezWho per i prossimi 30 giorni, dopodiché agli utenti verrà offerta la possibilità di passare a  JS-Kit o di scegliere un sistema alternativo.

SezWho offre degli strumenti che permettono di valutare la reputazione di ogni utente che commenta su tutti i siti che adottano questo servizio, caratteristica che verrà molto probabilmente implementata nelle prossime versioni di JS-Kit.

Scegliere uno dei tre sistemi non è affatto facile, dato che ognuno presenta pregi e difetti. Quelli che sembrano i più diffusi sono sicuramente IntenseDebate e Disqus. Il primo è stato acquisito alcuni mesi fa da Automattic, la società che porta avanti lo sviluppo di WordPress. Alcune sue funzioni, tra l’altro, sono già state integrate nella versione 2.7 di WP e altre si suppone che verranno inserite nelle prossime versioni.

jskitIntenseDebate al momento soffre però di due gravi mancanze, spesso sollevate anche dai suoi utenti: il mancato supporto a Facebook Connect e alla localizzazione nelle diverse lingue (è disponibile solo in inglese).

Disqus invece supporta sia Facebook Connect ed è disponibile in 13 lingue.

Anche JS-Kit offre un servizio interessante ed è l’unico dei tre ad offrire anche un servizio a pagamento per siti ad alto traffico.

Iscriviti alla newsletter gratuita per ricevere consigli utili direttamente nella tua casella di posta

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
  • http://www.lexiamatic.com mik

    Io uso Disquis, che ha una integrazione molto facile su Tumblr (www.atomiko.org), una piattaforma di thumblogging che nasce senza commenti e che ha trovato in disquis il compagno perfetto. IntenseDebate lo vedo implementato su alcuni blog che leggo, ma mi sembra confusionario. Il fatto che sia stato comprato da WP è un buon segno, significa che la gestione avanzata dei commenti finalmente viene riconosciuta come strategica.